Nel weekend il Genova Città di Colombo con le “promesse” del judo europeo

2012 London Olympic Games Korea Judo, Kim Jae-bum won the Semi-Final -81kg match 2012.07.31 Photo by Korean Olympic Committee  Ministry of Culture, Sports and Tourism Korean Culture and Information Service -------------------------------------- 2012 런던 올림픽 한국 남자 유도 -81kg 김재범 준결승전 사진제공 - 대한체육회 문화체육관광부 해외문화홍보원

di Pierluigi Gambino –

Nel prossimo week-end Genova torna ad essere la capitale del judo giovanile internazionale grazie all’opera instancabile e ineguagliabile per passione e competenza di Rosario Valastro, storico presidente del Marassi Judo. Infatti, il PalaStadium della Fiumara ospiterà l’edizione numero 29 del Genova Città di Colombo, fiore all’occhiello dello sport genovese, manifestazione che si distingue per i numeri eccezionali di partecipazione

Ben 1520 (trecento in più rispetto alle ultime annate) sono gli atleti iscritti, con ampia presenza di rappresentative nazionali straniere, a cominciare dalla Svizzera, che proporrà sul tatami di Sampierdarena quasi un centinaio di atleti. Anche Belgio, Francia (con la quotata scuola di judo di Marsiglia), Monaco, Russia, Spagna e Ungheria saranno presenti, ma forse la più significativa delle adesioni riguarda due judoka provenienti dall’Argentina. Va aggiunto che Valastro ha dovuto respingere una settantina di ulteriori richieste. Daltronde, gli hotel cittadini, “sequestrati” dall’organizzazione, faranno registrare il “sold out”: un successone insomma, che esula dal contesto sportivo per abbracciare l’economia genovese. Non si dimentichi che gli iscritti sono tutti in giovane età e parte di loro saranno accompagnati dai parenti:

Il prestigio dell’appuntamento è ormai conclamato. Al Città di Colombo ha preso pure parte Fabio Basile, vincitore della duecentesima medaglia d’oro per l’Italia nella storia delle Olimpiadi estive.

Novità stuzzicante di quest’edizione, la presenza della Nazionale ciechi e ipovedenti, con individualità di spicco che la Federazione cura in vista dei prossimi Giochi a cinque cerchi. Un inserimento fortissimamente voluto da Gaetano Cuozzo, presidente del Comitato Paralimpico della Liguria e dallo stesso Valastro, direttore tecnico federale del settore judo. Naturalmente questa disciplina sarà coinvolta nei campionato europei giovanili paralimpci, che la Superna ospiterà dal 9 al 15 ottobre.

Il Città di Colombo si dipanerà su sei “campi di battaglia” dalle 9 alle 20 sia sabato, sia domenica: nel primo giorno spazio alla categoria Cadetti maschile e femminile (dalla classe 2000 alla 2002); nel secondo, applausi sicuri per 500 Juniores (dal 1997 al 1999) di ambo i sessi e circa 200 Esordienti B (2003-2004). Ovviamente, i punteggi conseguiti nella rassegna genovese (iscritta nel circuito Grand Prix Italia) varranno in vista delle future convocazioni per Europei e Mondiali giovanili.

 

558 Visite totali 3 Visite di oggi
© Riproduzione riservata