Il Milan fa possesso palla; il Genoa guarda, finisce 1 a 0

mandorlini andrea presentazione (1)

di Franco Avanzini –

Ancora una sconfitta per il Genoa in trasferta, questa volta in casa Milan, per 1 a 0. Buono il primo tempo, molto meno la ripresa. Ma i problemi si sono visti eccome: in attacco il Grifone non ha combinato nulla, tanto è vero che Donnarumma non ha dovuto compiere interventi impegnativi.

Queste le squadre che i due allenatori hanno mandato in campo ad inizio gara. MILAN: Donnarumma, De Sciglio, Zapata, Paletta, Vangioni, Kucka, Bertolacci, Maxi Fernandez, Ocampos, Lapadula, Deulofeu. GENOA: Lamanna, Izzo, Munoz, Gentiletti, Laxalt, Hiljemark, Ntcham, Cataldi, Lazovic, Simeone, Taarabt.

Grifone che si presenta con il 4-3-3 un modulo tanto caro a Mandorlini che, per la prima volta, viene presentato da quando guida la formazione rossoblù. Izzo è il capitano del Genoa vista l’assenza di Burdisso, squalificato. Si fa subito male Bertolacci che deve lasciare il campo. Al suo posto Locatelli. proprio il neo entrato calcia da fuori area molto bene, sfera di pochissimo a fondo campo. Sull’altro fronte è Taarabt che avrebbe una buona palla ma il suo tiro è debole e Donnarumma blocca a terra. Azione interessante del Milan con Ocampos che in area salta un avversario e calcia, Lamanna è superato ma sulla riga Izzo salva tutto. Giallo a Lazovic per gioco falloso, quindi Deulofeu lascia tutti dietro di se, entra in area e in diagonale manda la palla di poco a fondo campo. Grifone che si fa schiacciare troppo. Montella prova a cambiare gli interpreti delle fasce, Ocampos va a sinistra, Deulofeu a destra. Al 33′ profondità milanista, palla sporcata da un genoano che arriva a Mati Fernandez che non da scampo ad un Lamanna uscito in ritardo, 1 a 0. Giallo per Cataldi. Termina la prima frazione dopo tre minuti di recupero.

Si riparte senza cambi. Ritmo non elevato coi locali che fanno il giro palla mentre il Grifone attende con le due linee difensive molto strette. Non arrivano grandi emozioni salvo un colpo di testa debole di Ocampos bloccato da Lamanna. Poco dopo lo stesso ex genoano effettua un buon tiro cross deviato dai pugni del portiere dei liguri. Entra Edenilson per Lazovic. Il Milan prosegue nel tenere palla facendola girare anche perché il Genoa non attacca i portatori della sfera lasciandoli giocare senza pressione alcuna. Izzo deve lasciare il campo per infortunio, al suo posto Biraschi. Grande intuizione di Ocampos sulla destra, palla a Fernandez, tiro, deviato, alto. Va fuori Mati Fernandez, entra Pasalic. Deulofeu scatta centralmente e tira, palla fuori. Va in campo Pinilla per Taarabt. Giallo a De Sciglio per gioco scorretto. Genoa che davanti non crea nulla. Al 35′ De Sciglio di testa manca la porta da buona posizione. Alza il ritmo la squadra ligure. Ma i pericoli arrivano quando la sfera giunge a Deulofeu che tira sull’esterno della rete. Esce Lapadula per Antonelli. Tre i minuti di recupero nei quali il Milan tiene palla, Gentiletti viene ammonito e giunge il triplice fischio finale

440 Visite totali 3 Visite di oggi
© Riproduzione riservata