SAMPDORIANEWS.NET: Occasione persa, ma la squadra è in crescita

Sampdorianews.netL’ottavo di finale di Coppa Italia contro il Milan rappresenta la più classica delle occasioni perse. La gara di giovedì, vista inizialmente quasi come un fastidio da qualcuno, ha assunto un sapore del tutto speciale a seguito delle incredibili vittorie di Alessandria, Spezia e Carpi.

Inutile girarci intorno, superare il turno avrebbe voluto dire avere un piede e mezzo in finale: quel mezzo passo in più andava fatto, ovviamente, l’occasione era davvero ghiotta, sia Mihajlovic che Montella hanno dimostrato di averlo capito, schierando quasi tutti i titolari.

Non c’è tempo per piangersi addosso, però, per la Sampdoria: domenica a Marassi arriva il Palermo e la partita non va sbagliata per nessun motivo. La classifica piange ormai da diverse settimane, con la zona retrocessione solamente a tre punti di distanza. I blucerchiati devono assolutamente battere il Palermo, non ha senso parlare di match decisivo (siamo a Natale), ma un risultato diverso dai tre punti rischierebbe di condurre allo sconforto totale una squadra che manca l’appuntamento con la vittoria ormai dal 25 ottobre scorso quando al Ferraris il Verona venne sconfitto con un sonoro 4-1.

La squadra, nelle gare con Lazio e soprattutto Milan, ha dimostrato però di essere in crescita. Contro i biancocelesti la sconfitta sarebbe stata immeritata in un brutto match tra due squadre forse bloccate dalla paura di sbagliare e di perdere. La Samp è stata sicuramente fortunata in occasione del pareggio di Zukanovic, ma non va dimenticato il fatto che le migliori occasioni siano capitate sui piedi dei blucerchiati, con Carbonero – Barreto prima e Muriel dopo. Ma i veri segnali di cambiamento sono arrivati contro i rossoneri dell’ex Sinisa Mihajlovic: la Samp ha dimostrato di aver cominciato a recepire ciò che chiede Montella, e la ricerca di un fraseggio prolungato ma veloce a centrocampo è lì a dimostrarlo.

Soriano e compagni hanno messo in mostra una buona gara, decisa poi da un episodio sfortunato (Regini che perde palla banalmente e dà il via al contropiede avversario) e da uno decisamente evitabile, il rosso di Zukanovic. Si tratta di un’ingenuità grave, in 11 contro 11 la Samp poteva ancora recuperare la gara, ma in inferiorità numerica l’impresa era quasi impossibile. Peccato, davvero.

Dopo la sfida al Palermo arriverà la sosta natalizia e, come già detto, arrivarci con una vittoria diventa fondamentale. Anche perché, alla ripresa, ci sarà il derby. Serve dire altro?

Alberto Boffano www.sampdorianews.net

Updated: 18 Dicembre 2015 — 21:38

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.