Ballardini: “A Verona ci vorranno ordine e chiarezza”

Ballardini Genoa

di Franco Avanzini –

Davide Ballardini ha parlato in conferenza stampa presentando la sfida che il suo Genoa disputerà lunedì sera in quel di Verona contro la compagine di Fabio Pecchia: “Ci vorranno ordine, chiarezza nelle due fasi di gioco e la giusta cattiveria per affrontare il Verona. Molto importanti saranno anche la compattezza e l’ordine con cui i ragazzi scenderanno in campo. In questo momento la qualità passa in secondo piano, prima di tutto come ho detto ordine e compattezza”.

Importante l’approccio alla sfida. “Fare le due fasi nella maniera migliore sono una prerogativa importante. Occorrerà essere bravi a condizionare il gioco avversario quando sarà in possesso di palla ma anche esser più chiari ed incisivi quando saremo noi in possesso della sfera”. Dalla gara di Tim Cup, Ballardini ha avuto.. “Solo conferme. Ma sapevo di avere a che fare con ragazzi bravi e sul campo hanno confermato quanto pensavo di loro”.

Un mese importante per il Genoa con tante gare da giocare, tra campionato e Tim Cup. “Non andiamo oltre a lunedì noi. Siamo tutti concentrati a quella partita. Non pensiamo neppure a quello che faremo martedì. Non ha alcun senso guardare oltre l’incontro di Verona”.  Che squadra è il Verona? “Una squadra in crescita. Molti di loro si conoscono dallo scorso anno. Ultimamente hanno ottenuto buoni risultati. E’ certamente una formazione in salute. Hanno giocatori importanti come Romulo, Cáceres, Cerci e Pazzini”.

Assenti Galabinov e Pellegri, ha invece recuperato dal mal di schiena Palladino. A proposito di Pellegri ecco le sue parole: “E’ un predestinato. Un ragazzo che ha tutti i numeri per diventare il numero uno in Italia, il più bravo attaccante italiano del futuro. Ha tutto dal punto di vista fisico e comportamentale per centrare questo obiettivo”.

 

 

258 Visite totali 3 Visite di oggi
© Riproduzione riservata