Festa dello Sport: 78 discipline per assi e novizi al Porto Antico

image014

di Pierluigi Gambino –

La visita del Papa a Genova ha costretto gli organizzatori a posticipare a giugno la Festa dello Sport: ritardo provvidenziale perché quest’anno l’avvenimento coinciderà con l’ultimo giorno di scuola e con i due successivi, spingendo così migliaia di studenti a dirigersi da venerdì a domenica prossima verso l’area del Porto Antico, per il tredicesimo anno invasa letteralmente da campioni e da semplici praticanti o addirittura neofiti dello sport.
Per illustrare la portata della manifestazione bastano alcuni numeri significativi: 13 location sparse in 130 mila metri quadrati di area, 104 attività, 150 eventi, 134 tra Federazioni, associazioni, società sportive e Forze dell’Ordine. Eppoi il numero più importante: l’anno scorso si registrarono centomila presenze, ma quest’anno – complice il bel tempo annunciato dai meteorologi – si punta ad un nuovo record di affluenza.
Tre giorni intensissimi, con il clou previsto venerdì sera alle 20.15 alla Sala Grecale dei Magazzini del Cotone: il Galà dello Sport, che radunerà fuoriclasse e giovani talenti nonché società sportive che abbiano dato lustro, nell’ultimo anno, alla nostra regione. Tra gli ospiti illustri citiamo Francesca Piccinini, tra le più grandi pallavoliste italiane di sempre, l’oro olimpico nel tiro con l’arco Michele Frangilli e Oney Tapia atleta paralimpico lanciato alla notorietà dal successo in “Ballando con le Stelle”. Eppoi, il canottiere olimpico Luca Agamennoni, l’arbitro di calcio Andrea De Marco, la coppia Michele Castoldi -Davide Donati, protagonisti nella ginnastica aerobica.
Di gran rilievo un altro appuntamento della Festa: la Notte Magica dello Sport, che dalle 20 di sabato al Palo Mandraccio vedrà lo show di assi di numerosi sport.
Tornando alla giornata inaugurale, ecco in Piazza delle Feste l’Olimpiade delle Scuole, dedicata ai ragazzi e affiancata alla consueta Baby Maratona, che impegnerà 600 bimbi delle elementari su un suggestivo tracciato e sarà preceduta dal Miglio Blu, aperto a tutti. Intanto, lungo la giornata, si potrà approfondire la conoscenza con diverse discipline sportive, illustrate da abili istruttori.
Anche domenica sarà “piena”, con la celebrazione dei vincitori del concorso scolastico “Il Bello dello sport” (sviluppato da parecchi mesi in decine di scuole cittadine) e del Premio Fotografico Carlo Nicali, che raggrupperà centinaia di immagini di contenuto sportivo. Concluderà l’intenso menu la Festa della Ginnastica in Piazza delle Feste.
Anche il mondo paralimpico sarà rappresentato degnamente. Venerdì alle 14 Oney Tapia incontrerà i giovani del progetto EPYG e sabato alle 10, presso la Biblioteca De Amicis si svolgerà un incontro di approfondimento sul tema “sport e disabilità”.
Tra le novità dell’edizione 2017 troviamo un massiccio potenziamento delle attività aperte anche agli adulti: dalle lezioni di fitness, danza e arti marziali sul Palco Millo allo spazio riservato a yoga, thai-ci, pilates ed altre tecniche di rilassamento, in programma all’isola delle Chiatte, uno dei quattro palchi – supportati da decine di capi da gioco – in cui si sviluppa la Festa.
Al di là degli appuntamenti fissi, tuttavia, attira l’opportunità di praticare le varie discipline sportive approfondendone i rudimenti e appassionandosi gradatamente. All’Infopoint di piazzale Mandraccio si potrà ritirare la Scheda di partecipazione, da riempire di timbri legati ai vari sport provati. Al termine del personale cimento, presentando il passaporto, si potrà ricevere un gradito souvenir da viaggio e sconti per la Città dei Bambini e dei Ragazzi e per l’Acquario Village.

1068 Visite totali 3 Visite di oggi
© Riproduzione riservata