Genoa Lazio: 2-2 il Grifone rinasce e la Lazio trema

Genoa Hellas Verona gradinatadi Carlo Dellacasa – Maledetto recupero: al netto dei 45′ i rossoblu avrebbero chiuso l’incontro sul 2-0. Genoa sempre avanti e poi rimontato; di rigore il primo gol laziale e su sbandata difensiva il secondo costringono gli uomini di Juric al pareggio proprio dopo che il quarto uomo in entrambi i caso aveva alzato il tabellone mostrando i minuti di recupero.

Il Genoa cambia pelle dopo le opache prestazioni dell’ultimo mese dimostrandosi finalmente una squadra. Su tutti spiccano un ritrovato Laxalt e un ottimo Lazovic che sulle fasce spingono e pressano.

La squadra di casa passa in vantaggio al 10′ con Simeone su colpo di testa su cross millimetrico di Lazovic. La Lazio soffre e stenta a reagire nell’immediato ma si ricompatta allo scadere, costringendo il Genoa nella propria area fino al rigore su tocco di braccio di Burdisso e realizzazione (dopo la respinta iniziale di Lamanna) da parte di Biglia.

Si ritorna in campo con la Lazio determinata e propositiva che cerca la vittoria e il Genoa pronto al sacrificio fino al lampo di Pandev al 78′. Il Grifone sembra tornato quello di qualche mese fa e la distanza abissale in classifica tra le due formazioni non si nota affatto.

Il Grifone si ritrova tra i piedi anche qualche pallone utile per chiudere l’incontro ma difetta in precisione, la Lazio dal canto suo impreca verso l’arbitro per qualche decisione non del tutto digerita. Gli ultimi minuti sono determinanti: Luis Alberto pesca il Jolly su contropiede e Pandev (ancora lui) arriva a pochi centimetri dalla doppietta.

Il Genoa che si era fermato a Empoli sembra essersi ritrovato, finalmente.

500 Visite totali 3 Visite di oggi
© Riproduzione riservata