Il programma all’Altrove – Teatro della Maddalena

calvino

Riceviamo e pubblichiamo.

La programmazione settimanale del Teatro della Maddalena si arricchisce di eventi musicali e cinematografici.
Giovedì 20 alle 21.30 un nuovo concerto targato Disorderdrama: Niccolò Lavelli inizia la sua carrier musicale nel 2008 e dal 2011 ha preso il nome d’arte di Calvino. Ammaliante e magico il suo nuovo cantautorato italiano, figlio della tradizione ma perfettamente calato nel contesto storico contemporaneo. In apertura L’ultimodeimieicani, indie pop rock band tra le migliori produzioni genovesi di questo 2017. Ingresso intero 7€ / ridotto 5€.
Spazio al documentario contemporaneo venerdì 21 alle 21.15 con Castro di Paolo Civati, racconto della difficile realtà di uno stabile occupato Nel quartiere San Giovanni di Roma. Castro è una palazzina fatiscente, una facciata scrostata di vernice rossa, una comunità. Castro è un centro abitativo occupato che, vissuto abusivamente da oltre dodici anni, accoglie oltre quaranta famiglie che hanno trovato rifugio tra i corridoi anneriti e le piccole stanze di una manciata di metri quadri. Entrando con delicatezza nell’intimità della vita dei tanti che abitano lo squallore, Civati si assume la responsabilità di un film che non guarda ai picchetti e ai comitati per il diritto alla casa, ma alle specificità dei singoli, all’esistenza marginale e al sentimento umano che unisce e caratterizza una comunità destinata a perdersi.Vincitore già di numerosi premi a partire dalla sceneggiatura (è stato finalista al Premio Solinas 2014), ha ottenuto il primo premio al Festival dei Popoli 2016 e il Premio MyMovies, e attualmente ha ottenuto ben sei nomination ai Doc/it Professional Award in programma il prossimo 26 aprile a Roma. Il regista sarà presente in sala. Biglietto d’ingresso 7€/ ridotto 5€
Sabato 22 doppio appuntamento cinematografico: nell’ambito della mostra sulle collezioni cinematografiche genovesi Cinepassioni, inaugurata recentemente alla Loggia dei Banchi, l’Altrove dedica una serie di 4 appuntamenti di cinema in pellicola, iniziando proprio sabato pomeriggio alle 18 dalle Avanguardie degli anni Venti e Trenta. I cortometraggi di Man Ray, Marcel Fabre, Robert Florey, Luis Bunuel e Salvador Dalì provengono dalla collezione Cineteca D.W. Griffith.
Alle 21.15, in prima visione a Genova, il documentario TONINO, lavoro appassionato sulla figura di Tonino Guerra, poeta, sceneggiatore e artista scomparso 5 anni fa. Mario Molinari e Daniele Ceccarini ce lo raccontano attraverso interviste di chi ha conosciuto Tonino e di immagini che lo vedono protagonista (in Nostalghia, per esempio, con Tarkovskij) o che ne richiamano il ricordo. Un film che ci restituisce la figura di questo poeta dall’animo eternamente fanciullo eppure saggio, personalità tanto sfaccettata quanto semplice. Un omaggio dovuto, a cinque anni dalla sua scomparsa. La proiezione, a ingresso gratuito, avviene alla presenza dei registi liguri Daniele Ceccarini e Mario Molinari.

549 Visite totali 3 Visite di oggi
© Riproduzione riservata