Ivan Juric: “Saranno sette battaglie, vogliamo far bene”

juric conferenza stampa pegli

di Franco Avanzini –

Ivan Juric, in compagnia di Nicolas Burdisso e Luca Rigoni, presentano la sfida di domani che il Genoa andrà ad affrontare al Ferraris contro la Lazio. Per il tecnico croato si tratterà di un ritorno e quindi si parte parlando del suo passato.

“Ci siamo preparati al meglio in settimana. Il passato oramai è andato. Ho trascorso una prima parte di stagione positiva coi giocatori che sembravano tutti campioni, Rigoni tre quartista, Simeone che segnava a raffica, Veloso abile in mezzo al campo. Poi è arrivato un gennaio che non auguro a nessuno per quanto è stato brutto. Adesso però siamo pronti a ripartire. Ho portato anche due giocatori perché è giusto che anche loro possano parlare. Non ho mai capito perché non potessero farlo”. Sugli errori commessi dice:  “Tutti ne abbiamo fatti, i giocatori pure ma anche io. Dopo Firenze lo avevo detto, dovevo salvaguardare le mie idee. Battermi per quelle, giuste o sbagliate che fossero”.

Sulla gara di domani spiega: “La Lazio ha un impianto di gioco collaudato, tre attaccanti pericolosissimi. Ma noi siamo pronti. In settimana ho visto i ragazzi molto bene. Hanno lavorato intensamente. A questo punto dovremo unire le forze per remare verso un unico obiettivo. Anche i tifosi dovranno starci vicini. Poi, alla fine del campionato, ognuno potrà fare le proprie considerazione. ma in questo momento l’unione è basilare”. Quanto alla formazione possibile Juric non si sbilancia molto “Mi dispiace per la squalifica di Burdisso. In porta Lamanna ci sarà, aveva fatto sempre bene. Veloso giocherà anche se non so se riuscirà a restare in campo per tutti i novanta minuti. Ntachm è giovane ed è un ragazzo interessante che alterna cose buone ad altre meno”.

Parola quindi a Burdisso: “Siamo qui per d’accordo col mister. Vogliamo perseguire il nostro obiettivo. Credo che le nostre parole saranno soprattutto quelle che metteremo in campo”. Luca Rigoni aggiunge: “Voglia uscire indenni da questo periodo negativo. Abbiamo bisogno di tutti. Siamo una squadra giovane ma sapremo lottare”.

 

666 Visite totali 3 Visite di oggi
© Riproduzione riservata