L’Atalanta espugna l’Olimpico battendo la Roma per 2 a 1

Gasperini

di Antonella Costa –

Roma reduce da due sconfitte e un pareggio cui oggi va ad aggiungersi una ulteriore sconfitta ad opera dell’Atalanta che batte la squadra di Di Francesco per 2 a 1 nel corso di una partita sofferta e tuttavia meritatamente conquistata. Queste le formazioni scelte dai due allenatori.

ROMA: Alisson, Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov, Pellegrini, Gonalons, Strootman, El Shaarawy, Dzeko, Perotti.

ATALANTA: Berisha, Toloi, Caldara, Palomino, Hateboer, De Roon, Freuler, Spinazzola, Ilicic, Cornelius, Gomez.

Si apre il match con la Roma subito in avanti che guadagna un calcio d’angolo. Pellegrini tenta il tiro dalla distanza ma Berisha è pronto a sventare la minaccia. Ancora i giallorossi in attacco con El Shaarawy che calcia di destro. Respinta dell’estremo difensore ospite. Risponde l’Atalanta con Gomez che lascia partire un destro da buona posizione. Palla fuori. Tocca a Cornelius sbloccare il risultato al 14′ con un bel sinistro a giro con cui batte Alisson: è l’1-0 per gli uomini di Gasperini. La Dea da spettacolo all’Olimpico raddoppiando cinque minuti dopo con un bel sinistro di De Roon che, aiutato da una deviazione avversaria involontaria, trova il gol del 2 a 0. Primo cartellino giallo della partita ai danni di De Roon per un fallo su Perotti e due minuti dopo ammonito anche Caldara per fallo su Pellegrini e assegnato un calcio di punizione per i capitolini calciata da Kolarov. Interviene Dzeko a deviarla. Palla fuori di pochissimo. Tornano a rendersi pericolosi i nerazzurri con Cornelius che tenta il tiro a giro di mancino. Sfera a lato. Di nuovo la squadra di Gasperini si porta all’attacco con il solito Cornelius sul cui tentativo interviene Manolas deviandolo a lato. De Roon sfiora il terzo gol con un tiro dalla distanza che finisce contro il palo. Pronto l’intervento del portiere dei giallorossi. Espulso lo svizzero per somma di ammonizioni: Atalanta in dieci. Termina il primo tempo con la Dea in vantaggio per 2-0 sulla squadra di Di Francesco.
Riprende il gioco con il primo cambio nelle file dei nerazzurri: esce Ilicic entra Cristante. Due occasioni per gli uomini di Gasperini, la prima con un sinistro di Gomez dall’interno dell’area di rigore su cui interviene Alisson spedendo in corner, la seconda con colpo di testa di Palomino che manda la palla alta sopra la traversa. Sostituzione per la Roma: Schick al posto di Pellegrini. I giallorossi riaprono la gara all’11’ con Dzeko che lascia partire un bolide di sinistro battendo Berisha. Pressano gli uomini di Di Francesco alla ricerca del pareggio che consentirebbe loro di ripartire potendo contare sulla superiorità numerica. Cambio per i nerazzurri: fuori Cornelius dentro Petagna. Capitolini che faticano a rendersi pericolosi malgrado l’uomo in più e orobici che cercano di sfruttare le ripartenze in contropiede e di gestire al meglio il possesso palla. Sostituzione per la Dea: esce Gomez entra Masiello. Cambio nelle file dei giallorossi: fuori Strootman dentro Under. Roma pericolosa prima con Perotti dalla lunghissima distanza ma Berisha sventa la minaccia, poi con Florenzi che tenta il tiro da fuori area con la palla che termina a lato. Ultimo cambio per gli uomini di Di Francesco: fuori Florenzi dentro Peres. Giallorossi in attacco con El Shaarawy che due volte prova a tirare e due volte viene murato. Calcio d’angolo per l’Atalanta ricevuto da Cristante che tenta il tiro. Palla alta sopra la traversa. L’arbitro Guida concede tre minuti di recupero durante i quali la Roma tenta in ogni modo di superare il muro difensivo eretto dalla squadra di Gasperini senza riuscirci. La gara si chiude con una sofferta quanto meritata vittoria dell’Atalanta sulla Roma per 2-1. Gli orobici si portano cosi a quota 30 punti raggiungendo la Sampdoria e bloccando i capitolini a 39 punti, uno sotto i cugini biancocelesti.

720 Visite totali 3 Visite di oggi
© Riproduzione riservata