Le pagelle: tutti ai piedi di Piatek, ma tutta la squadra non sfigura

Piatek GenoaMarchetti: sv
Inoperoso. Avrà modo di dimostrare in seguito il suo valore.

Biraschi: 6
Ancora un po’ imballato, svolge il suo senza particolari sussulti.

Spolli: 6,5
La solita esperienza ed eleganza. Tutto facile, solo perché lo sa far bene. (Gunter: 6 Un bel recupero.)

Zukanovic: 6
Dietro nessun problema, magari qualche aiutino in avanti in più avrebbe potuto darlo.

Criscito: 6,5
Il ritorno al Ferraris è dei migliori. Piede delicato e buona sgambata.

Romulo: 6,5
Corre e si mette a disposizione della squadra dimostrandosi duttile e disciplinato.

Hiljemark: 6
Non brilla particolarmente ma il caldo probabilmente ha frenato lui e molti suoi compagni.

Lazovic: 6
Partita disciplinata, qualche buon cross e la responsabilità di una nuova stagione che dovrà definitivamente far capire di che pasta è fatto.

Pandev: 6
Alle spalle delle due punte può e deve saper far male. Ha qualche occasione buona ma non trova la porta. (Bessa: sv)

Kouame: 6
Tanta corsa ma ancora poca lucidità. Deve crescere tatticamente per arricchire con le sue caratteristiche l’attacco del Grifone.

Piatek: 8
Toccherà una decina di palloni, ne insacca con estrema naturalezza 4. Non succedeva dal 1950 per un giocatore del Genoa. Chi ben comincia… (Mazzitelli: sv)

Ballardini: 7
Primo passare il turno: fatto. Poi esprimere bel gioco: ci sta lavorando. Per finire trovare un finalizzatore rispetto alla scorsa stagione: obiettivo (al momento) centrato. Ballardini parte bene, il Genoa si diverte, Piatek fa sognare. Ora una bella doccia ghiacciata, concentrazione e voglia di dare il massimo anche in campionato.

327 Visite totali 6 Visite di oggi
© Riproduzione riservata