Lunch match: alla Lazio il derby di Roma, 3 a 1

simone-inzaghi

 di Antonella Costa –

Il derby capitolino si chiude con un’amara sconfitta per la Roma che, nonostante abbia combattuto fino all’ultimo, ha visto trionfare una Lazio che porta a casa un meritato 3-1.

Inizio di gara con una Roma grintosa che già al 2′ crea un’ottima occasione con Dzeko che di destro costringe Strakosha ad un intervento con il quale devia la sfera sopra la traversa. I giallorossi ci riprovano e sei minuti dopo è il turno di Salah che, con un sinistro rasoterra, impegna il portiere biancoceleste che respinge il pallone oltre il palo. La reazione della Lazio non si fa attendere e al 12′ segna il gol del vantaggio con Keita che, con un sinistro di precisione, insacca alle spalle di Szczesny. I biancazzurri tentano il raddoppio al 18′ con Parolo che calcia di destro dai 16 metri, ma stavolta il portiere giallorosso non si fa sorprendere e devia in angolo. Dopo un periodo più blando, pericolosi gli ospiti al 36′ con una conclusione da fuori sempre di Parolo con palla deviata in corner dall’estremo difensore della squadra di Spalletti. Prima della chiusura di tempo è costretto ad uscire Lukaku per infortunio, sostituito da Felipe Anderson. Al 44′ fallo in area molto dubbio su Strootman (ammonito Biglia per proteste) e rigore, poi trasformato da De Rossi per l’1 a 1.

Riprende la gara con una sostituzione nelle file della Lupa: Bruno Peres ha preso il posto di El Shaarawy, rimasto negli spogliatoi. Subito una buona occasione per i giallorossi con Dzeko il cui tiro è neutralizzato magistralmente da Strakosha. Rispone l’Aquila che al 5′ mette a segno il raddoppio con Basta che, di sinistro dal limite, supera il numero uno avversario. In un crescendo di intensità, la gara si anima con una Lazio che si fa più volte pericolosa e costringe la squadra di Spalletti a combattere per non rischiare di subire la terza rete, sfiorata al 15′ da Keita con un pallonetto che però non entra in porta. Gli ospiti ci riprovano tre minuti dopo con Felipe Anderson, al cui tiro si oppone efficacemente Szczesny. Per i padroni di casa entra Perotti al posto di Fazio e, poco dopo, Totti per De Rossi. Ancora un cambio obbligato, invece, per i biancazzurri: esce de Vrij per problemi fisici e al suo posto entra Hoedt. Al 37′ l’arbitro assegna una punizione alla Roma per fallo tattico su Salah per il quale viene ammonito Hoedt. La Lazio non si scompone e reagisce creando un’interessante occasione con Felipe Anderson che riceve da Biglia e scarica un bel sinistro, fermato abilmente dal numero uno giallorosso. Insistono i biancocelesti che trovano il terzo gol al 40′ con Keita (poi ammonito per eccesso di esultanza) che realizza su assist di Lulic siglando il 3-1. Ultimo cambio per gli ospiti che vede entrare Djordjevic al posto di Keita. Al 1′ di recupero un’altra bellissima occasione per l’Aquila che sfiora la quarta marcatura con Milinkovic-Savic, cui segue appena un minuto dopo l’ammonizione di Parolo e, infine, l’espulsione del giallorosso Rudiger per una brutta entrata su Djordjevic.

1353 Visite totali 6 Visite di oggi
© Riproduzione riservata