Pagelle Samp: giornata da dimenticare per molti. Quagliarella ultimo ad arrendersi

di Luca Podestà –

Viviano 5 – Si fa sorprendere in occasione della punizione non irresistibile di Coda. Sugli altri due gol non ha responsabilità.

Sala 4,5 – Dopo un primo tempo tutto sommato non disprezzabile naufraga totalmente nella ripresa fino all’espulsione che alla fine risulterà decisiva visto che dalla relativa punizione nasce il gol del 2 – 1. Conferma di non avere le caratteristiche adatte per il ruolo di difensore.

Silvestre 5,5 – Nel secondo.tempo viene sistematicamente saltato in velocità vanificando così la buona prestazione offerta nella prima frazione di gara.

Ferrari 5.5 – Anche lui dopo una buon inizio crolla letteralmente disputando una ripresa di grande affanno.

Regini 5 – L’impegno ce lo.mette anche ma non riesce mai a proporsi con giocate efficaci in avanti.

Barreto 5,5 – Lotta in mezzo al campo ma non viene assistito dalla condizione fisica. Nel secondo tempo sparisce dal gioco.

Torreira 5,5 – Patisce i reiterati falli dell giovane Brignola che lo soffoca impedendogli di giocare. Probabilmente innervosito non riesce a incidere come è sua abitudine sul match. Nel finale è addirittura costretto al cambio per i crampi. Una giornata decisamente no.

Verre sv.

Praet 6 – Difficile capire i motivi della sua sostituzione visto che nel complesso stava disputando una buona partita.

Linetty 5,5 – Non è ancora al meglio dopo la lunga assenza e si vede. Mette cmq minuti nelle gambe.

Ramirez  – Brillante nella prima.fase anche lui si smarrisce nella.ripresa anche se ci prova sempre a inventare qualcosa predicando purtroppo spesso nel deserto.

Quagliarella 6,5 – Mette lo zampino nel gol dell’illusorio vantaggio allo scadere del primo tempo ed è l’ultimo ad arrendersi cercando fino alla fine di dare il suo contributo per recuperare il risultato.

Caprari 6 – Ha il merito di raccogliere la ribattuta del portiere sul tiro di Quagliarella ma per il resto non si vede granché.

Kownacki 6,5- Rileva Caprari nella.ripresa e mette.in mostra voglia e caparbietà. Nel finale trova anche il gol dell’ormai inutile 3-2. In un momento in cui in tanti denunciano una condizione approssimativa meriterebbe forse di trovare più spazio.

Giampaolo 5 – Dopo un avvio.di.stagione entusiasmante in cui aveva portato la Samp ad essere l’autentica rivelazione del campionato sembra aver smarrito la strada non riuscendo più a trasmettere alla squadra la necessaria mentalità vincente.

 

2114 Visite totali 3 Visite di oggi
© Riproduzione riservata