Pagelle Samp: in molti con la testa già in vacanza, si salvano in pochi.

di Luca Podestà –

Belec 6 – Incolpevole sui gol, evita un passivo che poteva essere ancor più pesante. Per poco non gli riesce di parare anche il rigore.

Bereszynski 5 – Nullo o quasi in fase di spinta male anche in copertura. L’ombra del giocatore visto per lunghi tratti in questa stagione

Andersen 6 – Ancora una prova positiva per il giovane centrale, tra gli ultimi ad arrendersi.

Regini 5,5 – Torna nel ruolo di centrale ma dopo un buon avvio si perde quasi subito.

Murru 5 – Al rientro dopo un lungo periodo di assenza conferma tutti i suoi limiti, soprattutto in copertura

Linetty 5 – Lento e impacciato, come Bereszynsky sembra l’ombra di se stesso.

Capezzi 6 – Rileva Torreira alternando qualche buona giocata a diverse ingenuità.

Verre s.v.

Praet 5.5 – Tra i pochi a cercare di proporre qualcosa, ma alla fine anche lui si adegua al clima arrendevole della squadra

Ramirez 5 – Gara anonima e senza guizzi degni di nota. Così il suo apporto alla causa è pressoché nullo.

Quagliarella 5.5 – Subentra a Ramirez nella ripresa ma pur dandosi da fare non riesce mai a rendersi pericoloso.

Caprari 4,5 – Di Bello sembra avere un conto aperto con lui ma certe ingenuità sono imperdonabili.

Kownacki 6 – Una delle pochissime note liete della giornata. Isolato davanti si batte comunque con caparbietà e trova il gol che almeno alleggerisce il passivo.

Giampaolo 5 – Concede la “passerella” a coloro che hanno giocato meno ma non viene ripagato. Detto questo al di là degli episodi a sfavore la Samp formato trasferta si conferma purtroppo una comparsa.

2589 Visite totali 3 Visite di oggi
© Riproduzione riservata