Pagelle Samp: Quagliarella immortale. Finalmente Praet. Sala ripaga Giampaolo.

di Luca Podestà –

Audero 6 – Giornata di assoluto riposo.

Sala 7– Ripaga Giampaolo che aveva speso parole al miele per lui con una prestazione perfetta. Innesca l’azione del secondo gol e annulla totalmente Biabiany.

Tonelli 6,5 – Insuperabile nel gioco aereo si concede anche parecchie sortite offensive.

Andersen 6,5 – Per uno come lui controllare gli asfittici attaccanti ducali è un gioco da ragazzi.

Murru 6,5– Padrone incontrastato della fascia sinistra. Gara senza patemi e con diverse sgroppate in avanti.

Linetty 6,5 – Solita prova tutta cuore e polmoni. Va anche vicino al gol nel primo tempo.

Ekdal 7 – Regista classico non sbaglia un pallone giocando sempre a testa alta. Denota una grande visione di gioco facendo girare la squadra a memoria.

Praet 7,5 – Dopo un primo tempo senza acuti sale in cattedra nella ripresa fornendo gli assist per entrambi i gol. Finalmente una prova alla sua altezza.

Ramirez 6,5– Ancora una volta è probabilmente il blucerchiato che macina più chilometri. Non è determinante ma si fa apprezzare per l’impegno. Nel finale lascia spazio a Saponara.

Saponara 6,5 – Entra bene in partita regalando scampoli della sua classe andando vicino a siglare un altro gol da antologia dopo una progressione in cui salta come birilli tre o quattro avversari.

Caprari 6,5 – Mezzo voto in più per il gol che sblocca la gara in occasione del quale è bravo a raccogliere l’assist di Praet ma fino a quel momento non aveva combinato granché.

Defrel 6,5 – Rileva Caprari subito dopo il gol e denota una ritrovata condizione atletica correndo e pressando come a inizio stagione.

Quagliarella 7,5– Festeggia l’imminente rinnovo con il nono gol stagionale (che chiude i giochi). Immortale.

Kownacki sv 

Giampaolo 7 – Stravince il duello con D’Aversa dominando la gara. La Samp del secondo tempo è addirittura travolgente.

828 Visite totali 6 Visite di oggi
© Riproduzione riservata