Posticipo: poker Empoli al Napoli

sarri maurizio

di Franco Avanzini –

Crollo del Napoli che cede 4 a 2 ad Empoli. Gara assolutamente negativa per i partenopei che avrebbero voluto mantenere inalterate le distanze con Roma e Lazio nella lotta per il secondo e terzo posto. Grande prestazione dei toscani che hanno virtualmente raggiunto la salvezza.

Parte forte la squadra toscana che segna dopo otto minuti con “Big Mac” Maccarone che batte Andujar con un preciso destro, 1 a 0. Reagiscono i partenopei senza però creare occasioni. Lairini è il primo ammonito per gioco falloso. Inler dalla distanza chiama Sepe a bloccare la sfera in due tempi. Giallo a Ghoulam per gioco falloso. Al 43′ locali al raddoppio grazie a un’autorete di Britos che devia nella propria porta un pallone precedentemente ribattuto da Andujar. Ma non è finita, nel primo minuto di recupero, il portiere ospite ribatte corto un tiro di Pucciarelli, entra Saponara che segna il 3 a 0 con il quale si chiude il primo tempo.

Si riparte con l’Empoli che controlla la gara senza soffrire troppo. Non ci sono grandi emozioni anche perchè il Napoli pur cambiando modulo di gioco non riesce a rendersi pericoloso. Al 19′ arriva l’autorete di Laurini che riapre i giochi. Anche in questo caso la sfortunata deviazione arriva dopo una ribattuta di Sepe su un tiro di Hamsik, 3 a 1. Le prova tutte Rafa Benitez per riaprire definitivamente la gara. Tonelli e Higuain vengono ammoniti nel corso della ripresa. A nove minuti dalla fine però Albiol deviando la palla sul cross di Valdifiori regala il 4 a 1 ai toscani. Accorcia ancora le distanze il Napoli con un tiro da fuori di Hamsik.

2232 Visite totali 3 Visite di oggi
© Riproduzione riservata