Primavera Tim Cup: domani al Comunale Entella-Roma

EntellaUna bella favola, l’Entella è entrata nella storia. Da 17 anni una formazione di Serie B non raggiungeva le finali di Tim Cup, l’ultima a guadagnarsi tale onore fu l’Atalanta, poi vincitrice dell’ambito trofeo. E’ iniziato il conto alla rovescia per l’appuntamento che vale una stagione: l’Entella si troverà la Roma di mister De Rossi. Si gioca domani il 6 aprile al Comunale di Chiavari alle 20,45 e il 21 aprile a Roma all’Olimpico sempre alle 20,45. Partita dagli ottavi di finale – grazie all’incredibile secondo posto della passata stagione e conseguente accesso alle Final Eight come unica formazione della cadetteria – la squadra di mister Castorina ha battuto Cagliari, Torino e Fiorentina nel doppio scontro. Il tecnico Gianpaolo Castorina: “L’Entella è una famiglia piena di valori, con programmazione intelligente e sopratutto formata da uomini con voglia di lavorare e crescere. Insegno ai miei ragazzi a non arrendersi mai e a credere che in futuro potranno cambiarsi negli spogliatoi importanti. Stiamo facendo sognare tutta la città e domani la presenza di tantissimi tifosi al Comunale ci darà una grande carica. Vogliamo centrare l’impresa tutti uniti, giocando da squadra”. La filosofia della società è puntare sui giovani. Negli ultimi due anni dieci ragazzi del settore giovanile hanno esordito in B. Non era mai accaduto nella cadetteria. Cinquecento tesserati, trenta squadre iscritte ai campionati. La Cantera dell’Entella ha numeri da record. Rappresenta il settore giovanile più grande della Liguria, ma anche un’eccellenza a livello nazionale ed europeo. L’Entella è una grande famiglia. Il presidente Antonio Gozzi, che domani riceverà il premio Gambaro dal Baiardo per i suoi dieci anni di presidenza, parla chiaro: < Il mio credo? Calcio e attività sociali, rispettando le regole e puntando forte suoi giovani. Anche l’andamento scolastico incide nelle nostre scelte>. Al convitto Acquarone i giocatori del settore giovanile, che arrivano da fuori Chiavari, vivono con i disabili, integrazione unica nel panorama italiano. Bellissime storie di vita quotidiana. La presidentessa Sabina Croce, moglie del presidente, ogni pomeriggio aiuta i giovani convittori del settore giovanile nello studio, supportando il Tutor Lab, l’organizzazione con cui viene seguito il percorso scolastico dei nostri giovani. L’anno scorso nessun ragazzo bocciato, solo un paio di ragazzi rimandati a settembre e poi promossi. Un risultato straordinario. “Questo risultato per me ha lo stesso valore della salvezza ottenuta dalla prima squadra sul campo”, ripete sempre il presidente. Gozzi e la moglie sono presenti a tutte le gare casalinghe di Primavera, Allievi e Giovanissimi

387 Visite totali 3 Visite di oggi
© Riproduzione riservata