Samp, Giampaolo: “Quagliarella si è allenato, Alvarez ha la mia fiducia ma ha problemi ambientali”

Attesa finita, meno uno all’esordio in campionato della Sampdoria di Marco Giampaolo: al Ferraris per la prima della stagione 2017/18 arriva il neopromosso Benevento, per una sfida che l’allenatore blucerchiato dal Mugnaini di Bogliasco alla vigilia ha introdotto così. “L’esordio è una partita che tutti aspettano: è diversa dalle altre, ha un canovaccio tutto suo. Il debutto di Empoli fu complicato perché non ci conoscevamo, ma ora abbiamo un anno di lavoro sulle spalle. Un anno fa non eravamo granché alla partenza. C’era un po’ di paura e tanto entusiasmo… dobbiamo fare uguale. Ho detto una cosa alla squadra, abbiamo un valore che non possiamo disperdere: è il nostro tifo. Divertiamolo! Il Benevento? Ha una chiara idea di calcio, mi ricorda il mio Ascoli o il Torino di Ventura. Quagliarella? Ha avuto un problema in settimana ma si è allenato, è un calciatore che sa giocare le partite. Praet si sente sotto esame? Non credo, ma penso proprio che come mezzala possa dare più che da trequarti. Ogni volta che parliamo di Praet ci riferiamo a un giocatore di livello internazionale, ci tengo a dirlo”.

“Chi giocherà? L’importante è che la squadra sia forte come collettivo. Come un anno fa. Mercato? Oggi è la vigilia e i miei giocatori sono i più forti al mondo, sono concentrato sulla partita. Alvarez? Ha la mia fiducia, è forte. Rende al 40% delle sue qualità, ha problemi ambientali. Regini? È puntuale, preciso, ha conoscenze. Non va toccato: è affidabile ed è il nostro capitano. La VAR? Abbiamo avuto una lezione, può aiutare: bisogna abituarsi ai tempi di intervento. L’uso è ben chiaro.

726 Visite totali 6 Visite di oggi
© Riproduzione riservata