Sampdoria, le parole di Ferrero e Bereszynski dalla mixed zone del Ferraris

Milinkovic-Caicedo, Zapata non basta: la Lazio vince in rimonta a Marassi e per la Sampdoria arriva il primo ko della stagione al Ferraris. A commentare lo stop dalla zona mista dello stadio il presidente Ferrero e

“Quando dico che San Culino é importante dovete crederci, oggi è stato laziale: hanno fatto due tiri in porta e hanno fatto due gol. Abbiamo perso con dignità, oggi il Benevento ha segnato col portiere. – così il numero uno del Doria – Oggi ho capito che ci vuole anche un po’ di fortuna, ci sono rimasto male perché penso che 1-1 non faceva male a nessuno. Se si può ancora sognare? Mai smettere di farlo, bisogna esserci sempre e lottare. Domenica é un’altra settimana e si vedrà. Se avevo la sciarpa di Rocco e i cornetti? Non avevo nulla, mannaggia. Lotito mi ha chiesto dei giocatori? Solo se glieli regali ti chiede i giocatori, no non mi ha chiesto niente. Lotito é un grande presidente”.

“Non so se sia stata la miglior partita, credo di aver giocato bene, la squadra ha giocato bene, ma anche la Lazio è un’ottima squadra. Dispiace aver perso per due gol nel finale, ora dobbiamo concentrarci sulla prossima partita. – le parole del difensore polacco – Prima d’ora avevamo sempre vinto in casa, oggi abbiamo perso, ma contro un’ottima squadra. Dobbiamo sempre cercare di vincere, ma questo è il calcio. Questo è il momento di concentrarsi sulla prossima partita. Il mio salvataggio sulla linea? L’azione era proseguita a causa di un mio errore di linea sul fuorigioco, per cui l’ho fatto anche per rimediare a un mio errore. Alla fine è stata una bella partita”.

525 Visite totali 3 Visite di oggi
© Riproduzione riservata