Sampdoria-Napoli: poker azzurro a Marassi, finisce 4-2

Per chiudere con un sorriso davanti ai propri tifosi la Sampdoria, per inseguire fino all’ultimo minuto il secondo posto il Napoli: eccolo il menù del match del Ferraris tra i ragazzi di Giampaolo e quelli di Sarri. Le squadre in campo: Sampdoria con il 4-3-1-2 con Puggioni; Bereszynski, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto, Torreira, Linetty; Bruno Fernandes; Schick, Quagliarella. A disposizione: Krapikas, Hutvagner, Simic, Dodô, Alvarez, Palombo, Praet, Cigarini, Djuricic, Budimir. Napoli con il 4-3-3 con Reina; Hysaj, Koulibaly, Chiriches, Ghoulam; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. A disposizione: Rafael, Sepe, Strinic, Giaccherini, Maggio, Leandrinho, Rog, Zerbin, Albiol, Diawara, Tonelli, Milik. Arbitra Banti di Livorno.

Primo tempo che stenta ad accendersi a Marassi, con la Sampdoria che prova a sbloccare la gara con una conclusione dalla distanza di Bruno Fernandes ma la mira è sbagliata. A trovare il vantaggio a pochi minuti dal quarantacinquesimo il bomber azzurro Dries Mertens: invenzione del belga che raccoglie una respinta sbagliata di Regini e di prima intenzione mette la palla alle spalle di Puggioni. 1-0 Napoli al Ferraris, con i ragazzi di Sarri che ritrovano il raddoppio prima dello stare del primo tempo con una magia di Insigne. Ripresa che inizia con gli stessi ventidue in campo della prima frazione e Napoli che trova il 3-0con Marek Hamsik di testa, ad accorciare le distanze il gol dell’ex Fabio Quagliarella che devia in rete il pallone a due passi dalla porta. È di Milan Skriniar il primo giallo della gara, Praet per Fernandes il primo cambio, con il Napoli che al ventesimo trova il gol del poker: assist di Insigne, destro a incrociare di Callejon e 4-0 Napoli a Marassi.

Out Torreira per Palombo e Barreto per Alvarez nella Sampdoria, Zielinski per Rog, Jorginho per Diawara e Hamsik per Giaccherini nel Napoli e azzurri che continuano a spingere, mentre all’Olimpico la Roma con De Rossi e Perotti spegne il sogno secondo posto del Napoli, mentre a Genova Alvarez fissa il risultato finale sul 4-2. Passa il Napoli al Ferraris, Sampdoria che chiude con una sconfitta un campionato che resta da ricordare, per i due derby vinti in una sola stagione, le vittorie di Milano e i tanti giovani fatti crescere: in attesa del calciomercato e di una nuova stagione pronta a ripartire.

915 Visite totali 3 Visite di oggi
© Riproduzione riservata