Sampdoria-Napoli: poker azzurro a Marassi, finisce 4-2

Per chiudere con un sorriso davanti ai propri tifosi la Sampdoria, per inseguire fino all’ultimo minuto il secondo posto il Napoli: eccolo il menù del match del Ferraris tra i ragazzi di Giampaolo e quelli di Sarri. Le squadre in campo: Sampdoria con il 4-3-1-2 con Puggioni; Bereszynski, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto, Torreira, Linetty; Bruno Fernandes; Schick, Quagliarella. A disposizione: Krapikas, Hutvagner, Simic, Dodô, Alvarez, Palombo, Praet, Cigarini, Djuricic, Budimir. Napoli con il 4-3-3 con Reina; Hysaj, Koulibaly, Chiriches, Ghoulam; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. A disposizione: Rafael, Sepe, Strinic, Giaccherini, Maggio, Leandrinho, Rog, Zerbin, Albiol, Diawara, Tonelli, Milik. Arbitra Banti di Livorno.

Primo tempo che stenta ad accendersi a Marassi, con la Sampdoria che prova a sbloccare la gara con una conclusione dalla distanza di Bruno Fernandes ma la mira è sbagliata. A trovare il vantaggio a pochi minuti dal quarantacinquesimo il bomber azzurro Dries Mertens: invenzione del belga che raccoglie una respinta sbagliata di Regini e di prima intenzione mette la palla alle spalle di Puggioni. 1-0 Napoli al Ferraris, con i ragazzi di Sarri che ritrovano il raddoppio prima dello stare del primo tempo con una magia di Insigne. Ripresa che inizia con gli stessi ventidue in campo della prima frazione e Napoli che trova il 3-0con Marek Hamsik di testa, ad accorciare le distanze il gol dell’ex Fabio Quagliarella che devia in rete il pallone a due passi dalla porta. È di Milan Skriniar il primo giallo della gara, Praet per Fernandes il primo cambio, con il Napoli che al ventesimo trova il gol del poker: assist di Insigne, destro a incrociare di Callejon e 4-0 Napoli a Marassi.

Out Torreira per Palombo e Barreto per Alvarez nella Sampdoria, Zielinski per Rog, Jorginho per Diawara e Hamsik per Giaccherini nel Napoli e azzurri che continuano a spingere, mentre all’Olimpico la Roma con De Rossi e Perotti spegne il sogno secondo posto del Napoli, mentre a Genova Alvarez fissa il risultato finale sul 4-2. Passa il Napoli al Ferraris, Sampdoria che chiude con una sconfitta un campionato che resta da ricordare, per i due derby vinti in una sola stagione, le vittorie di Milano e i tanti giovani fatti crescere: in attesa del calciomercato e di una nuova stagione pronta a ripartire.

Updated: 28 Maggio 2017 — 21:56

1 Comment

Add a Comment
  1. 39°Giornata Campionato Serie A Tim 2016/2017
    Sampdoria 2(Quagliarella,Alvarez)
    Napoli 4 (Mertens,Insigne,Hamsik,Callejon)
    “Sampdoria ko, Napoli da urlo vince con un calcio spumeggiante”
    Marassi: La Sampdoria tiene 20′ minuti con un buon gioco, creativo ed organizzativo si fa pericolosa con diverse occasioni ci provano Quagliarella ed Bruno Fernandes ma tutto invano. Un attacco titubante che fa fatica a concretizzare. Dopo il 20′,il calo della Sampdoria una squadra flebile,molle, in barca ed all’arrembaggio che ha fatto fatica a creare occasioni. Da sottolineare la prima frazione di gioco che ha messo sotto torchio i partenopei creando diversi pericoli agli uomini di Sarri. Il Napoli domina il gioco con un calcio champagne, spumeggiante spettacolo al Ferraris, al 35′ Napoli in vantaggio: Gran recupero di Insigne errore di Regini gol al volo di Mertens beffa Puggioni. Al 41′ il raddoppio: gran lavoro di Insigne che mette a sedere Puggioni con un gran pallonetto. Due gol da copertina, la Samp ci prova invano ma non riesce a trovarsi pronta. Una grande pressione della Sampdoria, poi show del Napoli. 49′ Il Napoli cala il tris: Callejon serve Hamsik che di testa a porta vuota trova il gol. 51′ La Samp apre la partita: gran giocata della Samp timbra il centro Quagliarella, la Samp riapre la partita, una squadra che non molla mai, unita ed efficace. 65′ Il Napoli cala il poker: gran azione di Insigne apre per Callejon gran gol al volo . Sampdoria Ko.
    Un brutto secondo tempo, una squadra spenta e poco lucida, qualche guizzo ma nulla soddisfacente, occorre andare subito ai ripari. Una Sampdoria in bambola ed assente.
    Nel finale la Samp accorcia le distanze con Ricky Alvarez,errore di Reina sul primo palo.

    Pagellone:
    -Puggioni: 5,5 Spiazzato: Non ha colpe sui gol presi, qualche incertezza .

    -Regini: 4 Distratto:Pesa il suo errore sul primo gol del Napoli.
    -Silvestre: 5,5 Appannato: fa qualche errore, gioca una discreta partita.
    -Beresynzisky: 6 Positivo: Stoppa i giusti varchi difensivi .
    -Skiniair: 5 Allarmante: Prestazione grigia del centrale slovacco.
    -Barreto: 6 Roccioso: gran lavoro del mediano blucerchiato,decisivo nell’azione del gol assist man.
    -Torreira: 6,5 Playmaker: Lavoro di intensità e di sacrifico per l’uruguagio.
    -Linetty: 6 Macinino: Prova di livello per il faro polacco, grande intensità e forza fisica.
    -B. Fernandes: 6,5 Velenoso: Gli manca solo il gol giusti tempi e giusta interpretazione della gara.
    Shick: 5 Assente: Qualche sprazzo di gioco poi il calo.
    -Quagliarella: 6,5Falegname: spezza i ritmo in mezzo al gioco, segna un gol importante il bomber campano alla sua ex squadra. 12°gol stagionale di Fabione Quagliarella con la maglia blucerchiata.
    -Praet: 6 Positivo: Gioca una partita in modo ordinato ed efficace.
    -Palombo: Sv
    -Alvarez:6 Agghiacciante: il trequartista argentino entra e segna un gol liberatorio.
    Allenatore Giampaolo: 6 Professore: Azzecca un buon primo tempo poi il calo fisico della squadra.
    Terna arbitrale : Luca Banti di Livorno: 6 Direzione giusta,positiva ed corretta
    Ha collaborato: Il corrispondente sorese: Simone Mora da Sori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.