Teatro della Tosse: “Tanto per scrivere” di Gian Piero Alloisio in prima nazionale 2 maggio

tanto per scrivereSabato 2 maggio presso il Teatro della Tosse (Sala Trionfo) alle ore 20 e 30 va in scena in PRIMA NAZIONALE lo spettacolo “Tanto per scrivere”, teatro-canzone scritto, diretto e interpretato da Gian Piero Alloisio con musiche inedite di Umberto Bindi; canzoni di Gian Piero Alloisio, Umberto Bindi, Giorgio Calabrese, Franco Califano e Gino Paoli; alle chitarre Gianni Martini, al piano Dino Stellini; assistente alla regia Giorgio Alloisio.

Se nello spettacolo “Il mio amico Giorgio Gaber” Gian Piero Alloisio racconta il suo personalissimo rapporto con un artista frequentato assiduamente, in “Tanto per scrivere” la testimonianza si fa più rarefatta e più misteriosa. La storia infatti parte dal particolarissimo frangente in cui Bindi provò a tornare nella sua Genova e collaborò con Alloisio per un breve periodo, ma si sviluppa per la gran parte dopo la morte del Maestro. A testimoniare il “dopo”, le centinaia di registrazioni inedite lasciate da Bindi nella sua ultima dimora a Monterosi di Viterbo e ascoltate da Alloisio per ore e ore. Nasce così una specie di “biografia dedotta” del Bindi emarginato dallo star system dopo gli anni del successo internazionale ma ancora prolifico autore di un’immensità di melodie dedicate ai generi più diversi.

All’ascolto di una parte dell’opera inedita di Umberto Bindi, Gian Piero Alloisio nel 2010 aveva dedicato lo spettacolo di gruppo “La musica è infinita”. Ora torna a raccontarci il seguito, nello stile minimalista ma pieno di pathos del suo ormai maturo teatro-canzone. Tanto per scrivere è infatti il sesto spettacolo di teatro-canzone firmato dal solo Alloisio dopo la lunga collaborazione con Giorgio Gaber, fondatore, con Sandro Luporini, di questo nuovo genere di teatro musicale.  Accompagnato alle chitarre da Gianni Martini e al piano da Dino Stellini, Alloisio ci propone brani sconosciuti di una bellezza struggente (“Jeans e chador”, “I bambini lo sanno”, “Inedito sacro”) accanto a grandi successi come “Il mio mondo”, “La musica è finita”, “Il nostro concerto” e “Arrivederci”, a dimostrare la coerenza stilistica mantenuta da Bindi in tutta la sua carriera artistica. Carriera straordinaria nel successo e nell’oblio da cui emergono anche episodi molto divertenti.

Infine, raccontandoci di Bindi, Alloisio coglie anche l’occasione per parlare dell’oggi: l’emarginazione di Bindi non fu che l’inizio del declino. In questa società in cui tutto, dalla Politica all’ISIS, è spettacolo… paradossalmente non c’è più posto per gli artisti.

Il 2 maggio, in occasione del debutto genovese al Teatro della Tosse, Gran Finale con Ospiti speciali: Roberta Alloisio canterà “La madre”, una bellissima milonga di Bindi recuperata a Monterosi dal fratello Gian Piero e ora pubblicata nel cd “Xena Tango”, la violinista Barbara Bosio e il percussionista Claudio Andolfi accompagneranno vari brani.

Il 23 maggio Tanto per scrivere sarà in scena al Palazzo del Parco di Bordighera alle ore 21 per la terza edizione de La Tosse a Palazzo.

Lo spettacolo “Tanto per scrivere” tratta un tema caro ad Alloisio: la valorizzazione  dell’autore di canzoni, spesso messo in ombra da una società che privilegia l’immagine televisiva.

Per far conoscere agli studenti la figura professionale dell’autore/compositore, Gian Piero Alloisio, in collaborazione con la SIAE, ha promosso una serie di “Lezioni d’autore” presso alcune scuole superiori liguri, in cui vari autori racconteranno, con parole e note, le tappe della loro carriera. I generi affrontati saranno diversi: la canzone pop, ma anche le colonne sonore, le canzoni per bambini, le sigle dei cartoni animati, il rap… Si comincia con il Liceo Classico Colombo di Genova: Gian Piero Alloisio (ex-studente) parlerà del genere del teatro – canzone, nell’ambito dell’iniziativa degli studenti del Liceo “L’illustre passato”.

Sempre alla professione dell’autore di canzoni è dedicata un’altra iniziativa di Alloisio: tra poco sarà lanciata la terza edizione del talent “Genova per voi”, ideato e diretto da Gian Piero Alloisio e Franco Zanetti.

BIGLIETTI: Intero 14 euro /Ridotto 12 euro

Updated: 30 Aprile 2015 — 11:34

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.