Torna l’Oktoberfest a Genova con molte proposte stuzzicanti

di Pierluigi Gambino –

Giunta alla decima edizione, l’Oktoberfest di Genova, in programma dal 6 al 23 Settembre prossimi, è un concentrato di novità inquadrate nel binario della tradizione. Forte del patrocinio dello Stato di Baviera e del Consolato tedesco, l’evento è ben più di un semplice festa della birra. Il periodo scelto consente, sotto un certo aspetto, di collaudare in anticipo la tipologia di birra che caratterizzerà due settimane più tradi la grande Oktoberfest, tradizionale appuntamento di Monaco di Baviera.

La prossima settimana partiranno a Genova le selezioni per il personale: sono in palio cento posti come portabirre, spillatori, sparecchiatori, allestitori. Gli interessati, obbligatoriamente maggiorenni, dovranno presentarsi dal 23 al 25 luglio, dale 15 alle 18.30, alla Birreria HB di via Boccardo 5r. a Genova. Intanto, l’organizzazione, capitanata da Alessio Balbi, è già avanti con il lavoro per un edizione ricca di eventi. Non cambierà però il teatro, la zona nord di piazza della Vittoria, dove saranno allestiti due capienti tendoni: il primo per gustare il prodotto, il secondo per partecipare alle numerose iniziative in programma. Nella serata dell’inaugurazione, non mancheranno i fuochi artificiali: un ideale “via” che precederà le prime gare delle Olimpiadi dell’Oktoberfest, che per due settimane attireranno migliaia di concorrenti, impegnati nel sollevamento del boccale, nel tiro al cappello, nel “bacio al brezei”, versione rivisitata del gioco della mela riservato alle coppie. Ovviamente, i vincitori saranno protagonisti della premiazione,in programma nell’ultimo week.end. Inoltre ci sranno giochi per le famiglie e per i bambini.

Anche quest’anno, secondo tradizione, si è sviluppato un concorso attraverso i social, per la scelta del logo-manifesto della nuova edizione. Ha sbaragliato il campo l’inedita “Lanterna spillatrice” ideata da Riccardo Posadino, trentenne grafico genovese, che si è aggiudicato un viaggio per due persone all’Oktoberfesta di Monaco.

La festa genovese si dipanerà ogni serata feriale dalle 18 in poi e il sabato e la domenica dalle 12. Il successo della manifestazione si riflette nei dati di affluenza, cresciuti ogni anno: nell’edizione 2017 sono stati ben 105 mila i visitatori, per un consumo di oltre 50 mila litri di birra.

Pure quest’anno ci sarà un massiccio coinvolgimento di aziende genovesi, compresi bar, ristoranti e alberghi, per creare un sistema atto anche a rillanciare ulteriomente l’economia della città. Secondo i dati degli ultimi anni, l’8 per ento dei presenti proviene da altre regioni e il 26 per cento da fuori provincia. Un dato che sarà quasi certamente aggiornato in salita.

969 Visite totali 3 Visite di oggi
© Riproduzione riservata