Anticipo pomeridiano: tris Atalanta al Sassuolo. A segno Masiello, Cristante e Freuler

Gasperini

di Franco Avanzini –

Sassuolo-Atalanta apre la terza giornata di ritorno, due squadre che giocano bene al calcio anche se hanno obiettivi diversi. La prima vera occasione è per gli orobici con Cornelius che, a pochi passi dalla porta, manca il tocco decisivo mandando la sfera a fondo campo. L’inizio è firmato tutto Atalanta. Ancora Cornelius pericoloso con un colpo di testa. Sfera deviata quasi sulla riga da Acerbi. Al 32′ arriva il gol di Masiello, punizione di Ilicic, Consigli manca completamente la sfera e per il difensore è facile ribadirla in fondo al sacco, 1 a 0. Insistono gli orobici mentre gli emiliani faticano a ricompattarsi. Missiroli in area va a contatto con un avversario ma il Var dice che il rigore non c’è. Si chiude il primo tempo senza altre azioni importanti.

Si riparte con Politano che al 2′ colpisce un palo con un tiro dalla distanza. Dall’altra parte contropiede di Ilicic che viene frenato all’ultimo istante da Lirola. Partita che ora va avanti con ritmo alto e le azioni sui due fronti non mancano. Iachini inserisce Matri per Falcinelli mentre Gasperini inserisce Petagna per Carnelius. Al 19′ il Var annulla una rete all’Atalanta che era stata realizzata da Cristante per un fuorigioco di Petagna. Primo cartellino della sfida per Goldaniga per gioco falloso. Pericoloso Ilicic su punizione, vola Consigli per deviare la palla in angolo. Entra Hateboer per Gosens. Al 30′ Berarid per Matri che si inventa un colpo di tacco sul quale è reattivo Gollini. Iachini manda dentro anche Ragusa per Duncan. Berardi molto attivo prima cerca la conclusione mandando il pallone fuori di poco quindi serve bene Peluso che però sbaglia il cross. Al 38′ però giunge il raddoppio della Dea con Cristante servito alla perfezione da Castagne, 2 a 0. Tre minuti dopo l’Atalanta fa tris con Freuler, gol convalidato con il Var dopo le proteste delle due squadre. Ben sei minuti di recupero che iniziano con un cambio per parte: Scamacca per Politano e Mancini per Cristante. Atalanta che mantiene il possesso della palla giungendo al termine senza alcun rischio. Sassuolo che perde Goldaniga per il secondo giallo, emiliani che hanno chiuso la sfida in dieci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.