Antonio Ornano alla Antica Trattoria Barisone di Sestri Ponente il 23 luglio

Una comicità schietta, sfrontata e irriverente: questo il marchio di fabbrica di un Antonio Ornano che con i suoi monologhi continua a strappare risate in tutta Italia. Venerdì 23 luglio (ore 21.30) il celebre stand-up comedian ligure tornerà a casa ancora una volta, calcando per l’occasione le scene dell’Antica Trattoria Barisone di Sestri Ponente (via Siracusa 2).
Venerdì 23 luglio Antonio Ornano racconta in ironicamente le fragilità e le debolezze dell’uomo e della società contemporanea sul palco dell’Antica Trattoria Barisone. «I miei spettacoli – spiega Antonio Ornano – si possono definire un inno all’incompiutezza emotiva e sentimentale del maschio, o all’imperfezione che si propone, sempre in chiave comica e pungente, di squarciare l’ipocrisia di una società che ci vorrebbe sempre infallibili e di successo». Dopo anni di teatro e una carriera televisiva che lo ha visto collaborare con la Gialappa’s band e con le Iene, nonché prendere parte su palchi storici della comicità del piccolo schermo come quelli di Zelig, Colorado e Comedy Central, oggi il comico ligure è approdato anche al mondo delle fiction con “Masantonio – Sezione scomparsi”, nuovo procedural targato Mediaset con Alessandro Preziosi, andato in onda per la prima volta lo scorso 25 giugno.
Oggi Ornano si alterna tra due mondi eterogenei: quello “artistico”, come comico, attore e autore, e uno più “aziendale”, che lo vede libero professionista nel campo della formazione e della consulenza. La sua ultima creatura in questo frangente è “Mangiateli e sorridi”, un’esperienza formativa, ovviamente a geometrie variabili, nata da una felice e produttiva collaborazione con L’Università Ca’ Foscari di Venezia. Al suo interno, i partecipanti vengono coinvolti in temi che spaziano dalle neuroscienze, ai principi del marketing e della comunicazione spiegati attraverso Bruce Springsteen e il metodo Strasberg dell’Actor Studio, il tutto sempre nella sua tipica chiave comica. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.