Bologna-Genoa 1-1, Gudmundsson non basta, De Silvestri pareggia nel recupero

Un Genoa ben messo in campo inibisce la zona di Zirkzee che non riesce ad accendersi. Martinez attento sui primi tiri, di Orsolini sicuramente pericoloso. di Calafiori molto più semplice bloccare il pallone. Il grifone inizia a giocare e alla prima conclusione arriva alla rete. Messias conquista una punizione sul vertice sinistro dell’area di rigore felsinea (ammonito Posch). Gudmundsson va alla battuta direttamente in porta e per Ravaglia, partito in ritardo non c’è nulla da fare, 1 a 0. I liguri tengono bene il campo chiudendo tutti gli spazi e non permettendo ai locali di rendersi pericolosi. Giallo a Vasquez per perdita di tempo. In chiusura di tempo Zirkzee si sbarazza di un avversario e calcia in diagonale trovando Martinez. Non accade altro e si chiude così il primo tempo.

Bologna che attacca con buona continuità ad inizio ripresa senza però riuscire a rendersi pericoloso anche perché il Genoa si chiude bene. Pubblico che spinge i suoi con Thiago Motta che inserisce tre giocatori in un colpo solo: Saelamaekers, Aebischer e Christiensen cercando di cambiare l’andamento della gara. Vanno fuori Lykogiannis, Urbanski e Moro. Felsinei che attaccano ma il Grifone dietro tiene bene. Non arrivano grandi occasioni sui due fronti. Sabelli si fa male ma resta in campo mentre Ekuban lascia il campo a Retegui che si prende subito il giallo per gioco falloso. Aebischer ci prova dal limite, Martinez c’è. Al gol gli emiliani vanno di testa con Calafiori ma la rete viene annullata per fuorigioco dello stesso giocatore. Giallo anche per Sabelli mentre Haps sostituisce Messias. Un cambio per parte, Maturo per Vasquez e De Silvestri per Posch. Ammonito quindi Zirkzee per gioco falloso. Al secondo minuto di recupero grandissima parata di Martinez sul tiro di Calafiori e poco dopo su Zirkzee si ripete. Il pareggio arriva al 49′ con un tiro centrale di De Silvestri dopo un’azione tambureggiante, 1 a 1. L’ultima occasione è su punizione per Gudmundsson, traversa colpita. E qui finisce la gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.