Coppa Italia, Torino-Genoa 6-4 ai rigori; Radovanovic sbaglia il suo tiro

Inizio di gara tranquillo senza grandi emozioni; Genoa caparbio, Torino che prova a manovrare palla a terra. Alla prima azione arriva la rete dei liguri. Favilli conquista palla, serve Cassata che se ne va sulla sinistra e, dopo aver saltato un avversario, serve centralmente il centravanti sull’uscita di Sirigo. Per Favilli tutto facile segnare per l’1 a 0. Non arriva una vera e propria reazione locale ma un secondo tiro da parte di Favilli, questa volta debole, con sfera bloccata dal numero uno di casa. Il pareggio del Torino arriva al 23′ quando De Silvestri in diagonale calcia, Radu non è perfetto e la sfera termina in fondo al sacco. Locali che attaccano a testa bassa, il Genoa cerca di reggere. Ma i liguri sono bravi a giocare di rimessa e prima Favilli manca il tocco sotto porta e quindi Agudelo impegna severamente Sirigu. Si va avanti son al termine della prima frazione senza altre grandi emozioni.

Si riparte senza cambi. Due squadre che aumentano il ritmo della sfida soprattutto in mezzo al campo. Zaza ha un paio di opportunità ma sulla prima intervengono i difensori genoani e sulla seconda para a terra Radu. Intanto Nicola si affida ad El Yamiq per sostituire Zapata. Torino che cerca l’attacco continuato senza riuscirvi. Radovanovic entra per Behrami mentre Favilli impegna ancora Sirigu. Ultima sostituzione per Mister Nicola con Destro che sostituisce Agudelo. Si riscatta Radu al 27′ nell’alzare in angolo un colpo di testa di Belotti. La stanchezza nelle due squadre si fa sentire e qualche errore inizia ad arrivare. Giungono i cambi di Mazzarri con le due squadre che non riescono a rendersi pericolose. Nel recupero Radu devia un tiro di Bonifazi; poco dopo alto il colpo di testa di Belotti. Si va ai supplementari.

Subito Millico in campo per Zaza. Radu salva in un paio di circostanze sui turi di Belotti e Millico stesso mentre il Grifone tiene bene salvo non riuscire a pungere molto. Allo scadere del primo tempo supplementare Meité viene espulso per somma di ammonizioni. Esce Schone all’inizio del secondo tempo supplementare, entra Sturaro. Formazioni davvero stanche che vanno avanti più per inerzia che per altro. Dubbio in area su un intervento su Goldaniga, per l’arbitro non c’è nulla. A Romero quindi viene annullata una rete per un netto fuorigioco. Finisce anche il secondo tempo supplementare, si va ai calci di rigore.

Ecco l’ordine e la relativa esecuzione:

Belotti (gol), Destro (gol), Millico (gol), Favilli (gol), Rincon (gol), Cassata (gol), Ola Aina (gol), Radovanovic (parato), Berenguer (gol)

Queste le squadre che hanno iniziato la sfida valida per gli ottavi di finale della manifestazione nazionale. TORINO: Sirigu; Bonifazi (dal 12′ p.t.s. Nkoulou), Djidji, Bremer; De Silvestri (dal 37′ s.t. Ora Aina), Lukic (dal 32′ s.t. Rincon), Meité, Laxalt; Berenguer; Zaza (dal 1′ p.t.s. Millico), Belotti. GENOA: Radu, Romero, Zapata (dall’8′ s.t. El Yamiq), Goldaniga, Ghiglione, Schone (dal 1′ s.t.s. Sturaro), Behrami (dal 20′ s.t. Radovanovic), Cassata, Barreca, Agudelo (dal 26′ s.t. Destro), Favilli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.