Davide Nicola: “Margini di miglioramento per raggiungere l’obiettivo”

Il tecnico del Genoa Davide Nicola ha parlato in conferenza stampa a presentazione della prossima sfida del suo Genoa contro la Roma, gara valida per la prima giornata di ritorno. Questi i concetti espressi dal tecnico rossoblu.

“Questo è un ambiente bellissimo, siamo il Genoa. Con il duro lavoro con orgoglio e passione raggiungeremo il nostro obiettivo. Abbiamo ampi margini di miglioramento. Dobbiamo trovare un equilibrio, ritrovare la voglia, credere nel lavoro. Potremo fare il nostro percorso, concentrarci su esso. Voglia di rapprenrando i nostri colori, la gente deve aiutarci anche coi fischi. Insieme possiamo essere una forza”

“Dalla Roma non mi aspetto nulla, hanno un grande allenatore con giocatori forti con una struttura ben definita. Fuori casa hanno perso una sola volta. Il punto è quello che vogliamo fare noi. Dobbiamo diventare squadra, essere umili e avere il giusto coraggio. Le emozioni sono importanti. Dobbiamo avere un equilibrio diverso”

“Non c’è un aspetto fisico o mentale. In una gara ci sono più momenti. Diamo andati tre volte in vantaggio ma non abbiamo saputo gestire il risultato. Cerchiamo di potare le nostre idee, attaccando d difendendo anche in dieci “

“Non parliamo fi mercato ora, la società sa cosa deve fare. Adesso io penso solo ai miei giocatori “

“Behrami e Destro stanno portando esperienza, devono lavorare più degli altri. Sono soddisfatto ma dobbiamo pensare a domani”

“Mancando Criscito giocherà uno tra Goldaniga e El Yamiq. Ovvio che c’è chi giocherà di più e chi di meno”

“Tre gol fatti da attaccanti. Pinamonti si allena a fatica per il mal di schiena. È importante avere cambi”

“Giuste le attese per un giocatore come Schone, in questi 15 giorni non ha giocato la prima gara. C’è poi Radovanovic che ha caratteristiche diverse ma difficile farli giocare assieme. Dobbiamo crescere col lavoro. Dobbiamo andare oltre, essere più decisivi”

“La Roma ha un modo di stare in campo consolidato. Hanno una fisionomia ben precisa. Possono arretrare un giocatore come Cristante. Hanno la capacità posizionale importante in alcuni giocatori come Under, Pellegrini”

“La mia preparazione è dovuta al mio tipo di lavoro. Parlare da fuori è sempre facile”

“Giocare al Ferraris dovrebbe aiutarci. Col Sassuolo si è vesta la differenza. C’è il piacere di essere sostenuto dalla tua gente. Chiedo ai ragazzi di essere pronti a dare il massimo”

“Non c’è più il concetto di parlare dei singoli ma occorre parlare del gruppo”

“L’entusiasmo fa parte della passione e della storia. Sia che ti critichi o che ti esalti é sempre importante”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.