Genoa Juventus 1-3 tre perle per la pelle del Grifone

Nel primo tempo ci pensa Perin, nel secondo tre perle di Dybala, Cristiano Ronaldo e Douglas Costa chiudono la partita prima dell’acuto di Pinamonti.

Non c’è stata partita, sia chiaro, perché troppa era la differenza in campo; il Genoa post lockdown è lontano parente di quello che aveva risalito la classifica con l’arrivo di Nicola e la Juve – con la Lazio a soffiare sul collo – continua a macinare gioco e fare punti.

Il Grifone non si affaccia quasi mai oltre la metà campo e raramente si avvicina a Bonucci e compagni. Difficile poter rimanere in partita; eppure il primo tempo, complice un Perin reattivo, si chiude a reti inviolate.

Bastano appena cinque minuti nella ripresa per cambiare definitivamente la rotta: Dybala pattina e volteggia infilando la porta con un diagonale micidiale. Altri cinque minuti e Ronaldo con un missile da una distanza siderale gonfia la rete. Chiude il computo dei gol bianconeri una carezza di Douglas Costa proprio all’incrocio dei pali.

Nota positiva la reazione dopo i tre schiaffoni. La Juve un minimo di rilassa, il Genoa è arrabbiato e Pinamonti trova una bella rete di potenza a due passi dal portiere ospite.

Nicola predica prudenza e si dice soddisfatto per come la squadra ha interpretato la partita. Giusto così, non era questa la giornata per far punti. Ma adesso diventa sempre più importante fare punti, con gli artigli!

Updated: 1 Luglio 2020 — 0:15

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.