Lazio-Spezia 6-1, segna subito Verde poi è valanga bianco-celeste

Seconda giornata di andata con lo Spezia impegnato ancora in trasferta. Dopo Cagliari la squadra del tecnico Thiago Motta va di scena all’Olimpico contro la Lazio di mister Maurizio Sarri. Botta e risposta nei primi dieci minuti di gara. Passano i liguri con Verdi che manda in fondo al sacco un pallone ribattuto da Reina; replicano i romani con Immobile servito pregevolmente da Pedro, 1 a 1. Luis Alberto e Immobile hanno grande feeling e lo dimostrano al 14′ quando i due scambiano e l’attaccante calcia da fuori area, nulla da fare per Zoet, 2 a 1. Lazio inarrestabile con Pedro che carica dalla distanza, deviata in angolo la sfera dal portiere dei liguri. Ancora il portiere ospite protagonista su Pedro alla mezz’ora e poco dopo in uscita su Immobile. Allo scadere del tempo Pedro si conquista un rigore. Dal dischetto va Immobile ma Zoet è bravo ad intervenire deviandogli il tiro in angolo. Dal corner però l’attaccante si riscatta facendo tripletta, 3 a 1. Risultato che manda le due squadre negli spogliatoi.

Si riparte e la Lazio fa poker. Lanciato da Reina, evita Amian con un sombrero e si invola verso la porta avversaria battendo facilmente Zoet, 4 a 1. Gara assolutamente in salita per lo Spezia che subisce psicologicamente l’ultima rete. La Lazio al contrario vola sulle ali dell’entusiasmo. Liguri che restano in dieci per un intervento da ultimo uomo di Amian su un avversario lanciato a rete. Sfiora la rete Pedro con un tiro in diagonale che Zoet devia coi pugni. Al 25′ giunge il 5 a 1 realizzato da Hysaj lanciato da Luis Alberto. Affonda lo Spezia. E arriva anche la sesta rete romana con Luis Alberto con un tiro da fuori area.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.