Le pagelle di Genoa-Inter

GENOA

Perin 5,5: non può nulla sui gol, ma non è nemmeno perfetto nelle uscite;

Zapata 5: reclama un fallo sull’azione del gol di Lukaku, ma in realtà si dimentica del belga e lo perde;

Romero 6,5: nel primo tempo salva un gol fatto da Lautaro dopo uno svarione di Goldaniga, è sempre puntuale negli anticipi sull’attaccante argentino;

Goldaniga 6,5: dopo il lockdown è sicuramente una delle note più positive del Genoa;

Criscito 5: viene ammonito per una trattenuta plateale su Moses a inizio a gara, e si lascia condizionare dal giallo. Il nigeriano fa quello che vuole;

Jagiello 6,5: prosegue il magic moment del polacco, che dopo il (mezzo) gol al Lecce e l’assist nel derby conferma quanto di buono ha dimostrato;

Behrami 5,5: solito “spacca-gioco” del centrocampo del Genoa, interrompe azioni pericolose nerazzurre ma non crea occasioni (dal 59′ Schone 6: qualche contrasto e poco più);

Rovella 5,5: recuperi palla importanti e gestione da veterano. Buona la prova, all’esordio da titolare, del canterano genoano. Rovina tutto gestendo malissimo una ripartenza da sfruttare al massimo (dal 76′ Destro s.v);

Ankersen 5,5: Biraghi fa quello che vuole sulla fascia sinistra, ma si rende protagonista di un clamoroso salvataggio che tiene vivo il Genoa (dal 76′ Ghiglione s.v);

Favilli 5: mai incisivo, a tratti pure goffo nelle offensive rossoblù (dal 70′ Pandev 6,5: gli basta poco per illuminare);

Pinamonti 5: ci prova, ma il reparto offensivo punge di rado.

INTER

Handanovic 6: inoperoso per tutto il primo tempo, nella seconda frazione il Genoa crea ma per lui parate di amministrazione;

Godin 6: tiene a bada Pinamonti per tutta la partita, rendendogli difficile qualsiasi compito;

Ranocchia 6,5: sempre puntuale e preciso sulla coppia di attaccanti genoani;

Skriniar 6: nessun intervento di rilevanza, ma sempre concentrato (dal 64′ D’Ambrosio 6);

Biraghi 6,5: splendido il traversone con cui serve Lukaku per il gol che sblocca la partita. Ankersen non riesce a contenerlo quasi mai (dall’84’ Candreva s.v);

Gagliardini 5,5: non si scatena come al solito quando vede i colori rossoblù, è anzi spesso in ritardo;

Brozovic 6: non trova verticalizzazioni importanti, ma è comunque prezioso nella linea mediana nerazzurra;

Moses 6,5: sull’out di destra è un moto perpetuo. Con velocità e grande potenza fisica mette in perenne difficoltà Criscito;

Eriksen 5,5: alla mezz’ora si divora un rigore in movimento che avrebbe potuto indirizzare la gara sui binari nerazzurri. Non è questo il vero danese (dal 64′ Valero 6);

Martinez 5,5: troppo spesso si fa anticipare dai difensori del Genoa, arrivando quasi sempre in ritardo su occasioni da gol limpide (dal 64′ Sanchez 7: recuperi importanti e gol della sicurezza. Il cileno è on fire);

Lukaku 7,5: tiene botta e ripulisce palloni importanti per i compagni, si mangia Zapata e segna lo 0-1 che sblocca la gara. Apre e chiude, con una discesa meravigliosa e la doppietta.

Updated: 25 Luglio 2020 — 21:24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.