Pagelle Genoa Chievo: si salva solo Borriello (entrato nella ripresa), una prestazione collettiva al di sotto della sufficienza

di Carlo Dellacasa –

BorrielloPerin: 6
Evita il terzo gol allo scadere. Partita senza acuti e gol su cui può fare ben poco.

De Maio: 5
Primo tempo abbastanza tranquillo e secondo sotto tono con il pasticcio del secondo gol.

Burdisso: 5
Secondo gol clivense che pesa come un macigno. Sarebbe bastato poco per evitarlo.

Perotti: 5,5
Appare stanco e privo dello spunto delle giornate migliori. La squadra non gira e Perotti si uniforma ai compagni.

Niang: 5,5
Fa ben poco al centro dell’attacco rossoblù. Dainelli lo ferma sistematicamente mettendoci fisico ed esperienza. (Pavoletti: s.v.)

Roncaglia: 5
Tanti, troppi errori in disimpegno. Impostare l’azione dalla difesa dovrebbe prevedere più qualità.

Bergdich: 5,5
Si vede poco rispetto alle precedenti apparizioni. Il Genoa fatica ma la fascia sinistra dovrebbe dare un maggior aiuto in fase offensiva. (Borriello: 6 Il bomber rossoblù è forse l’unica nota lieta della partita. Si batte ma dimostra ancora poca autonomia)

Edenilson: 5,5
Poco reattivo e spesso confuso. Primo tempo col freno a mano che rimane tirato anche nella ripresa. (Kucka: s.v. Si perde nella confusione della squadra.)

Falque: 5,5
Come tanti altri appare stanco e poco lucido. Non riesce quasi mai a saltare il diretto avversario e spesso rallenta la manovra.

Rincon: 5,5
Regge come può e finchè può. Nella ripresa ci sono praterie a centrocampo, difficile tamponare quando il Chievo riparte.

Bertolacci: 5,5
All’inizio della ripresa ci prova in prima persona e lanciando bene Borriello. Unici sussulti di una partita vissuta nell’anonimato.

Gasperini: 5
Bisogna dargli un voto negativo perchè alla fine il Chievo ha fatto suo l’incontro. Purtroppo la fortuna in questo caso non ha aiutato gli audaci; il tecnico rossoblù dopo un primo tempo bloccato e sterile ha provato a dare il tutto per tutto schierando in maniera inedita il Grifone. Risultato pessimo nel punteggio, ma obiettivamente i primi venti minuti della ripresa avrebbero meritato qualcosina in più viste le occasioni costruite dai suoi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.