Pallanuoto: vittoria della Pro Recco in gara 1 nella semifinale Scudetto

La Pro Recco non sbaglia gara 1 della semifinale Scudetto: a Punta Sant’Anna i biancocelesti battono il Savona per 14-6. Servirà ancora una vittoria, in casa dei biancorossi sabato prossimo, per conquistare il pass per la finale.
Avvio di partita con Cannella protagonista: il numero 7 prima segna in controfuga e poi serve Hallock al centro per il 2-0. A due minuti dalla sirena Campopiano in superiorità non sbaglia a tu per tu con Del Lungo. Gara combattuta in acqua, ne fa le spese il Savona che a venti secondi dalla fine del tempo perde Rizzo, espulso dall’arbitro Nicolosi per una plateale protesta.
Si riparte e i biancocelesti allungano con i tiri mancini di Zalanki ed Echenique.  Il Savona si aggrappa a Fondelli a segno da posizione 3. La magia di Aicardi sull’assist di Cannella vale il 5-2. Del Lungo mura la controfuga di Vuskovic, ma nulla può ancora sul destro di Fondelli. La Pro Recco è letale con l’uomo in più e buca due volte Massaro con Younger e Di Fulvio (7-3). Bruni in superiorità e Fondelli su un discutibile rigore assegnato per fallo di Velotto accorciano. Prima del cambio campo, però, i campioni d’Europa si portano sul +3: è ancora Younger, con l’uomo in più, a far esultare Punta Sant’Anna (8-5).
La Pro Recco scatta nei successivi otto minuti: la controfuga di Bertoli e il missile di Zalanki in superiorità mandano i biancocelesti sul 10-5. Punteggio sorretto da un monumentale Del Lungo, miracoloso su Bruni e Vuskovic. Il Savona non punge davanti e ad un secondo dalla sirena l’alzo e tiro di Ivovic chiude il tempo sull’11-5.
Partita ormai in ghiaccio e nel quarto tempo la Pro Recco non concede nessuna possibilità di rimonta al Savona: la doppietta di Cannella, con il gol di Campopiano dopo undici minuti di gioco, e la girata di Aicardi fanno calare il sipario sulla semifinale.“Sono davvero contento della prestazione dei ragazzi, ci siamo ritrovati tutti solo lunedì pomeriggio e con chi era rimasto a Recco ci siamo allenati forte, infatti un po’ di stanchezza si è vista – commenta mister Sukno -. Abbiamo giocato uniti, soprattutto in difesa prendendo pochi gol e questa è sempre la chiave di tutte le sfide. Andiamo avanti, ci prepariamo alla partita di martedì con il Marsiglia e poi pensiamo al Savona: vogliamo chiudere il discorso sul 2-0 già sabato prossimo”.
PRO RECCO-RN SAVONA 14-6
PRO RECCO: M. Del Lungo, F. Di Fulvio 1, G. Zalanki 2, P. Figlioli, A. Younger 2, Z. Bertoli 1, G. Cannella 3, G. Echenique 1, A. Ivovic 1, A. Velotto, M. Aicardi 2, B. Hallock 1, T. Negri. All. Sukno
RN SAVONA: F. Massaro, N. Rocchi, A. Patchaliev, N. Vuskovic, G. Molina Rios, V. Rizzo, A. Caldieri, L. Bruni 1, E. Campopiano 2, A. Fondelli 3, M. Iocchi Gratta, P. Giovanetti, N. Da Rold. All. Angelini
Arbitri: F. Gomez e Nicolosi
Note
Parziali: 2-1, 6-4, 3-0, 3-1. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Pro Recco 7/10 e R.N. Savona 2/9 + un rigore. Espulso per proteste Rizzo (S) nel primo tempo. Spettatori 400 circa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.