Roma-Genoa 1-0, Mancini decisivo ma i rossoblu non pungono in attacco

Un Genoa aggressivo per buona parte di gara imbavaglia la Roma nel primo tempo. Gioca corta la squadra di Ballardini cercando poi il lancio lungo a servire Destro e Pjaca ma molto spesso i due elementi finiscono in fuorigioco. Per sbloccare la gara ci sarebbe voluto un’azione da calcio piazzato. E così è stato. Angolo diPellegrini, testa di Mancini su Masiello e sfera in fondo al sacco, 1 a 0 al 24′ Difesa rossoblu sistemata a zona e quindi molto semplice batterla per il giocatore avversario abile nel terzo tempo. Da quel momento la partita diventava ancora più dura per il Genoa incapace di reagire con la Roma capace di sfruttare qualche varco per andare al tiro peraltro senza grande precisione. Da registrare le ammonizioni a Masiello e Destro che, diffidati, salteranno la prossima partita casalinga contro l’Udinese.

Il Genoa inserisce subito Cassata e Shomurodov per provare a pungere ed in effetti inizialmente la squadra di Ballardini appare più aggressiva e costruisce qualche opportunità per tentare di raggiungere il pareggio, la Roma attende e con la sua tecnica migliore riesce quindi a controllare la gara provando a sua volta a pungere. Coi ritmi leggermente più alti le due squadre si allungano anche se non riuscendo a creare grandi azioni da rete. I due portieri così non vanno oltre ad una normale ordinaria amministrazione. Finisce così con il successo romano sul Genoa per 1 a 0.

Queste le formazioni mandate in campo dai due allenatori ad inizio sfida. ROMA: Pau Lopez, Mancini, Cristante, Smalling, Karsdorp, Diawara (60′ Villar), Pellegrini, Peres (87′ Spinazzola), Pedro (75′ Perez), El Shaarawy (60′ Mkhitaryan), Borja Majoral (87′ Fazio). GENOA: Marchetti, Masiello, Radovanovic, Criscito, Ghiglione (46′ Cassata), Zajc (77′ Melegoni), Badelj, Strootman (76′ Scamacca), Zappacosta, Pjaca (46’Shomurodov) , Destro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.