Sampdoria-Inter: Quagliarella stende i nerazzurri, al Ferraris finisce 1-0

Quagliarella Per riscattare il ko in casa della Juventus la Sampdoria di Giampaolo, per dare continuità alla vittoria sul Torino e scalare la classifica l’Inter di De Boer: luci accese al Ferraris sul posticipo dell’undicesima giornata di Serie A.
Le squadre in campo: Sampdoria con Puggioni; Sala, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto, Torreira, Linetty; Fernandes; Muriel, Quagliarella. A disposizione: Krapikas, Tozzo, Amuzie, Eramo, Alvarez, Pereira, Schick, Krajnc, Praet, Cigarini, Budimir, Djuricic. Inter che risponde con Handanovic; Ansaldi, Miranda, Murillo, Santon; Brozovic, J.Mario, Banega; Candreva, Icardi, Eder. 
A disposizione: Carrizo, Andreolli, Palacio, Biabiany, Ranocchia, Gnoukouri, D’Ambrosio, Perisic, Nagatomo, Miangue. Arbitra Mazzoleni.

È la Sampdoria a fare la partita nei primi minuti di gioco, con Quagliarella che prova la prima conclusione della gara: palla che esce a lato che con l’opzione Muriel libero in area scartata dal numero ventisette. Al minuto dodici è ancora la Samp a sfiorare il gol del vantaggio, apertura di Fernandes per Muriel che divora letteralmente l’occasione dell’1-0. Risposta nerazzurra affondata al tiro dalla distanza di Candreva, Puggioni respinge. Mezz’ora di gioco, altra occasione per i blucerchiati: angolo di Torreira per la girata sul palo di Barreto. Inter che prova a chiudere il primo tempo avanti con le due occasioni firmate Brozovic e Icardi, traversa per il numero settantasette e out la conclusione del fischiatissimo ex. A trovare il vantaggio però è la Sampdoria con Fabio Quagliarella: palla di Fernandes per la giocata di Linetty, palla all’ex Torino che di sinistro incrocia sul secondo palo per il gol del vantaggio per l’1-0 che manda tutti negli spogliatoi.

Gara che riprende con gli stessi ventidue in campo dei primi quarantacinque minuti e Inter avanti con Eder alla ricerca del pareggio, pallone alto. Ci prova anche Icardi di testa, ma la mira è ancora sbagliata. Ancora il numero nove maglia nerazzurra sulle spalle a due passi da Puggioni si divora il gol del pareggio, a bandierina del guardalinee per un offside che però non c’è. Dall’altra parte a provare a chiudere il match è Ante Budimir (entrato al posto di Quagliarella), ma Handanovic salva tutto. Nel finale a sfiorare ancora il gol del pareggio è Palacio, ma la traversa gli dove di no. Game over al Ferraris, Quagliarella stende l’Inter e la Sampdoria torna a sorridere.

Updated: 30 Ottobre 2016 — 23:21

1 Comment

Add a Comment
  1. 11°Giornata Campionato Serie A Tim 2016/2017
    Sampdoria 1(Quagliarella)
    Inter 0
    Tre punti d’oro per la Samp
    Marassi: Una bella Sampdoria batte di misura i neroazzurri tra mura amiche .Primo tempo è stato caratterizzato dalle ripartenze veloci di Eder e Brozovic, i quali non sono stati bravi a concludere ed a centrare lo specchio della porta. Per la Sampdoria occasione ghiotta di Muriel liberato in area da Fernandes, sul fondo a lato. Al 44′ la svolta: vantaggio per i blucerchiati, Linetty apre servendo Quagliarella sul filo del fuorigioco porta in vantaggio la Sampdoria che deciderà il match. Nella ripresa la Sampdoria gestisce bene il risultato con forza e tenacia. Budimir spreca il raddoppio. Sul finale brivido Palacio prende la parte inferiore della traversa, Skriniair salva sulla riga . L’arbitro sancisce la fine del match, il popolo blucerchiato festeggia,canta ed esulta.
    Pagellone:
    SAMPDORIA
    -PUGGIONI: 7 ATTENTO
    -SALA: 6,5 DINAMICO
    -REGINI:6,5 ORDINATO
    -SKRINIAR : 7 PILASTRO
    -SILVESTRE:7 CORAZZA
    -LINETTY: 7 AGILE
    -TORREIRA: 7,5 MACININO
    -BARRETO: 8,5 IL MIGLIORE
    -FERNANDES: 7 TALENTO
    -MURIEL: 6,5 SPRECONE
    -QUAGLIARELLA: 9 CINICO
    -BUDIMIR: 7 VOLENTEROSO
    -ALVAREZ: 5,5 SPENTO
    -ALLENATORE : MARCO GIAMPAOLO: 7 CAPARBIO
    INTER
    -Handanovic: 6,5 Guerriero
    -Ansaldi: 6,5 Duttile
    -Miranda: 6 Falloso
    -Murillo:5,5 Ballerino
    -Santon:6 Acerbo
    -Brozovic:6,5 Positivo
    -Joao Mario: 5 Assente
    -Banega: 5 Inesistente
    -Candreva: 5,5 Frenato
    -Icardi: 4 Deludente
    -Eder: 6,5 Non considerato
    -Palacio:6,5 Velenoso
    -Perisic: S.V.
    -Allenatore: De Boer 5,5 Sfortunato
    -Terna arbitrale : Pier Silvio Mazzoleni di Mantova: 6,5 Incisivo
    Ha collaborato : Simone Mora da Sori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.