Sampdoria-Juventus 2-0, Defrel-Caprari doppia gioia blucerchiata

Ultima gara di campionato e la Sampdoria ospita al Ferraris la Juventus campione d’Italia. Una sfida alla quale le due squadre non hanno nulla da chiedere ma che i blucerchiati sperano di trasformare in una festa per celebrare al meglio l’annata di Fabio Quagliarella. Il capitano è stato infatti premiato prima del fischio di inizio come uno dei migliori giocatori di questa Serie A.

Fabio Quagliarella continua la sua ricerca del gol – per allungare ancora sugli inseguitori nella classifica marcatori nonostante l’assenza di Ronaldo in questa gara – e lo fa nella maniera che preferisce, cercando una rete da cineteca. Purtroppo per lui però, l’impatto con il pallone non è dei migliori e la sfera troppo schiacciata a terra è comoda presa di Pinsoglio.

Non succede un granché nella prima metà dei primi 45 minuti. I padroni di casa, dopo aver collezionato un paio di corner, si rendono pericolosi ma ancora una volta l’estremo difensore bianconero è bravo a non farsi sorprendere. I blucerchiati giocano tutti per Fabio Quagliarella, ci prova anche Sala a lanciare in profondità il proprio capitano ma Chiellini fa buona guardia. Anche gli ospiti provano a farsi vedere dalle parti di Rafael. Bentancur testa i riflessi del brasiliano che non si fa sorprendere mentre l’arbitro ferma il gioco per fuorigioco.

Il numero 27 continua però a provare il “colpo da maestro” ma questa volta la sua rovesciata termina a lato della porta avversaria. Ci prova poi anche Ramirez che si mette in proprio ma la sua conclusione termina alta. Ultimo, in ordine cronologico, a provare il tiro è Barreto ma la mira è imprecisa. Sul finale di tempo è Defrel che, provando ad emulare il compagno, cerca la porta con una rovesciata: l’esito però non è fortunato. Continua il forcing blucerchiato con il francese che apparecchia per Ramirez ma il suo tiro, ancora una volta, finisce alto sull’incrocio dei pali.

La ripresa si apre con la Juventus pericolosa ma il tentativo dei bianconeri termina a lato. Se la prima frazione si era chiusa con l’assedio dei padroni di casa alla porta difesa da Pinsoglio, nei primi minuti del secondo tempo sono gli ospiti a provare a battere Rafael. Si gioca subito un cambio Marco Giampaolo che richiama Ramirez per Caprari. Risponde subito Allegri con Portanova che rileva Emre Can. Il tecnico bianconero prova a dare una scossa ai suoi con una seconda sostituzione: Bonucci in campo per Chiellini.

Resta blando il ritmo con la partita che non regala grandi emozioni. Barreto prova a festeggiare il recupero dall’infortunio con una rete ma il suo tiro – su servizio di Quagliarella – è ribattuto in calcio d’angolo. È l’ultima azione del paraguaiano che lascia il posto a Vieira. È la Sampdoria a cercare con più insistenza la via del gol per salutare al meglio il proprio pubblico all’ultima al Ferraris e per riscattare un finale di stagione in calando. Spazio per il giovane Caviglia nelle fila bianconere con Pereira che si accomoda in panchina. Giampaolo regala la standing ovation del Ferraris a Quagliarella richiamandolo per far posto a Gabbiadini. Tutto lo stadio in piedi per applaudire il numero 27 che con ogni probabilità vincerà il titolo di capocannoniere.

La Juventus prova a colpire in contropiede con Kean. Il Millenial juventino batte Rafael ma non c’è gioia per lui che viene colto in fuorigioco con conferma del VAR. Vieira prova una rovesciata al limite dell’area ma la sua conclusione si spegne a lato del palo. Erano le prove generali dei blucerchiati che finalmente riescono ad abbattere il muro bianconero. È Defrel che, in caduta, trova la rete sotto la Sud e fa esplodere di gioia i tifosi. La Sampdoria non si accontenta e Caprari raddoppia con una splendida punizione nel sette dove Pinsoglio non prova neanche ad arrivare.

Finisce così. La Sampdoria in festa sotto la Sud e Juventus che al Ferraris in questa stagione non riesce a trovare neanche un punto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.