Vela, l’invernale Golfo del Tigullio al via sabato con una nuova formula

Sospesa tra innovazione e tradizione, scatta sabato prossimo l’edizione numero 44 del Campionato Invernale Golfo del Tigullio, appuntamento prestigioso per gi amanti della vela d’altura e creatura del Comitato Società Veliche del Tigullio, composto da CN Lavagna, CN Rapallo, CV San Margherita Ligure, dalle sezioni LNI di Chiavari, Rapallo, Santa Margherita Ligure e Sestri Levante, dallo YC Sestri Levante unitamente allo YCI. 

Quest’evento rappresnta il clou della disciplina nei mesi in cui ci si deve tenere in allenamento in mezzo al mare guardando alla successiva stagione agonistica, prevista in primavera e in estate. Un’opportunità ghiotta e simpatica per non perdere la confidenza con il mare e con l’agonismo, ma anche per trascorrere una serie di giornate in amicizia, rispettando i canoni della sana sportività.

Lo storico presidente Franco Noceti continua a coccolarsi questo suo gioiello, che nelle prime edizioni lo vide gareggiare e più tardi prodursi in qualità di organizzatore e massimo dirigente, sempre attento a non modificare lo spirito originario delle regate. Ogni anno i suoi sacrifici sono ricompensati sia dal coinvolgimento diel Porto di Lavgna, sia dei rappresetanti delle aziende Quantum e Grondona, fedelissimi sponsor.

Il premio più significativo perà risiede nel seguito costante dei protagonisti in mare, il cui numero continua ad essere cospicuo. Oltre quaranta gli equipaggi iscritti, gran parte dei quali provenienti dai circoli liguri. Da Toscana, Lombardia e Sardegna i “foresti”.

La più importante novità della nuova edizione è la formula. I week end di confronti diventano sei, le manche salgono a tre: la prima (9-10 e 23-24 novembre) e terza (25-26 gennaio e 8-9 febbraio) sono in programma nel Golfo del Tigullio a Lavagna, consueto teatro di leali battaglie sportive. La seconda (7-8 dicembre e 11-12 gennaio) nel Golfo Marconi (Portofino, S.Margherita Ligure e Rapallo) è stata introdotta di fresco su richiesta esplicita dei circoli più ponentini del Comitato. Lo scopo è di estendere l’area territoriale del Campionato, consentendo ai partecipanti di cimentarsi al largo di Portofino, Santa e Rapallo e consentire ai cittadini di quei borghi di osservare da riva lo spettacolo di tutte le barche coinvolte. Alla fine di ogni manche (24 novembre, 12 gennaio e 9 febbraio), ci sarà la premiazione.

Il valore di questa manifestazione non è solo prettamente agonistico ma, da sempre, costituisce un profilo di importante valorizzazione turistica del territorio e un sostegno per gli esercizi commerciali e gli alberghi in periodo di bassa stagione. In ogni week-end, inoltre, sono in programma piacevoli appuntamenti conviviali, tesi a rafforzare  l’amicizia tra i regatanti all’insegna di uno sport ricco di fascino.

Le iscrizioni, nelle classi ORC, IRC o Libera, non sono ancora chiuse, e potranno essere effettuate scrivendo a circoli.tigullio@gmail.com oppure telefonando al numero 0185.1690412 o al 335.5247308. 

Molti fra i protagonisti nelle varie classi sono fedelissimi dell’Invernale, ma non mancano i nuovi iscritti: Valis (Andrea Pescatori), Luna (Giovanni Belgrano), Ocesse (Oriano Lanfranconi), Voloira IV (Francesco Zucchi) e Suspiria the Revenge (Antonino Venneri).

Ricapitolando i verdetti dell’edizione 2018-2019, nell’ORC 1-2 festa grande per Chestress 3 di Giancarlo Ghislanzoni. Nell’ORC 3-5 affermazione per Free Lance (Federico Bianchi). Nel gruppo 0 tronfarono i ragazzi di Aria (Giuliano Azzimonti, Roberto Preda). Mister Crab (Roberto Lavagna) si aggiudicò il gruppo A, Miran (Sergio Somaglia) il gruppo B. Infine, successo di Jeniale Eurosystem nella categoria J80.

           PIERLUIGI GAMBINO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.